domenica,Dicembre 4 2022

Limbadi, gli alunni della scuola media realizzano podcast per letture più inclusive

Il plesso ha partecipato anche quest'anno all'iniziativa nazionale "Io leggo perché" e al relativo contest nell'ambito del quale ha deciso di realizzare un progetto che coinvolge tutte le classi

Limbadi, gli alunni della scuola media realizzano podcast per letture più inclusive
La raccolta libri in piazza Marconi
La presentazione del progetto in municipio

L’uso dei podcast per consentire la fruizione della lettura a tutti, anche a coloro i quali per diversi motivi non hanno la possibilità di leggere. È l’“avventura” in cui si sono lanciati gli alunni e gli insegnanti della scuola secondaria di primo grado di Limbadi, che anche quest’anno ha aderito all’iniziativa “Io leggo perché” a favore delle biblioteche scolastiche. La scelta di produrre podcast è maturata proprio nell’ambito di tale iniziativa ed in particolare del contest lanciato a livello nazionale per promuovere la lettura, dal titolo “Leggere per costruire un mondo più inclusivo”. E l’inclusività, appunto, è il tema su cui hanno deciso di puntare i ragazzi di Limbadi. Inoltre – spiegano gli insegnanti – realizzare podcast come attività didattica permette agli alunni di esercitarsi nell’uso e nell’arte della lingua orale e scritta, migliorare la dizione, usare efficacemente il tono della voce e acquisire confidenza con l’esposizione imparando a gestire la propria emotività. Insomma, una vera e propria palestra ed inoltre un modo per allenarsi a lavorare in gruppo. Il titolo che la scuola ha dato al proprio progetto è “RaccontiAmo diversaMente”. [Continua in basso]

Sui social della scuola verranno man mano pubblicati i link per poter ascoltare i podcast, i cui temi sono divisi per classe. Le prime si occuperanno del podcast “Raccontiamo favole”, rivolto ai più piccoli, che prevede: la versione tradizionale della favola “La cicala e la formica”, un intermezzo con due filastrocche di Gianni Rodari (“Alla formica” e “Rivoluzione”), una seconda versione della favola, rivisitata con finale inclusivo.

Le classi seconde, nel podcast “Raccontiamo emozioni” ripercorreranno le emozioni provate durante la lettura del libro di narrativa “Nel mare ci sono i coccodrilli”, che racconta con la voce di Fabio Geda, la storia vera di Enaiatollah Akbari: bambino che da una terra martoriata come l’Afghanistan intraprende un viaggio che, dopo tante peripezie, lo porterà in Italia. Quattro le puntate previste: La casa, L’amicizia, In cammino e L’abbraccio. [Continua in basso]

Il terzo podcast “Raccontiamo…oltre”, curato dagli alunni delle classi terze, racchiude letture che parlano di grandi personaggi che, con la loro vita esemplare, sono “andati oltre”. Nella prima puntata, si potranno ascoltare alcune pagine di diario di Anna Frank, nella seconda il celebre discorso di M. L. King “I have a dream”, nella terza la lettera di pace di Madre Teresa, nella quarta la storia di Lea Garofalo tratta dal libro “Non chiamateli eroi” di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso. E infine una ballata letta a più voci, Harriett, tratta da “Alzati, Martin!”.

Il progetto sui podcast è stato presentato venerdì scorso in Municipio a Limbadi. Sabato pomeriggio, invece, una rappresentanza della comunità scolastica era in piazza Marconi per la raccolta di libri a favore della biblioteca del plesso.

Articoli correlati

top