mercoledì,Giugno 19 2024

Parghelia ricorda la figura poliedrica di Franco Tassone a un anno dalla scomparsa

Parte del "Fondo Tassone", tra volumi e riviste donate dalla famiglia, sarà consultabile anche all'interno del museo della Memoria

Parghelia ricorda la figura poliedrica di Franco Tassone a un anno dalla scomparsa
Parghelia, esterno museo della memoria

Sabato 11, alle ore 16,30 il museo della Memoria di Parghelia apre le sue porte alla commemorazione di una tra le figure più poliedriche della nostra terra, l’editore, giornalista, politico, giudice e avvocato, originario di Spadola, Franco Tassone. «Possiamo tranquillamente dire che Parghelia per Tassone era una seconda o terza casa – ci ha fatto sapere il direttore del museo Vincenzo Calzona -. Le sue vacanze estive le trascorreva ogni anno qui, in compagnia dei suoi cari. Abbiamo deciso di ricordare la sua importantissima figura, impegnata attivamente nella raccolta e diffusione di memorie storiche calabresi, per potergli tributare il giusto omaggio tenendo vivo il suo ricordo e le sue opere nella nostra comunità». [Continua in basso]

Il compianto Francesco Tassone

L’idea di questo evento, «è nato da un incontro tra la figlia Katia Tassone e me – ha aggiunto Calzona – in merito alla recente donazione di alcuni volumi e riviste, appartenenti sia alla casa editrice “Qualecultura” che “Quaderni del Sud – Quaderni calabresi dal 1964 al 2022”, alle biblioteche comunali di Ricadi e Parghelia. Ma la generosità della famiglia Tassone non si è limitata al solo comprensorio vibonese, infatti alcune donazioni del cosiddetto “Fondo Tassone” sono state effettuate anche nel lametino». all’incontro di domani prenderanno parte oltre al sindaco di Parghelia Antonio Landro e allo stesso Calzona anche Domenico Minuto, docente e storico italiano, autore di pubblicazioni sulla storia e l’arte dal tardo antico al medioevo compresi (con particolare riguardo alla civiltà e all’architettura religiosa bizantina, nonché alla tradizione calabrese, specialmente grecanica), il fotografo e architetto Vincenzo Palermo e Valentino Santagati, ricercatore di musica tradizionale calabrese ed esperto di lira battente.

LEGGI ANCHE: Serra, alla biblioteca “Enzo Vellone” il patrimonio dei volumi del “Fondo Franco Tassone”

Serra: nuovi contributi letterari per la biblioteca “Enzo Vellone”

Serra rinasce con la nuova biblioteca “Enzo Vellone”

Articoli correlati

top