lunedì,Luglio 15 2024

La scultura del vibonese Tonino Gaudioso approda in Australia: «Grande orgoglio»

Giunta a destinazione l’opera in terracotta raffigurante un toro e commissionata da John Mazza, emigrato di origini calabresi e siciliane

La scultura del vibonese Tonino Gaudioso approda in Australia: «Grande orgoglio»
L'opera giunta in Australia e nel riquadro lo scultore vibonese Gaudioso

L’arte dello scultore vibonese, Tonino Gaudioso, approda in Australia. Il professionista di Zungri, infatti, ha consegnato una sua opera, raffigurante un toro, al committente di origini calabresi e siciliane John Mazza, conosciuto durante un viaggio a Brisbane. Un dono destinato alla consorte ed a lei collegato per via del segno zodiacale. Un regalo che racchiude l’eccellenza del made in Calabria, sinonimo di qualità ben oltre i confini regionali. Il toro, realizzato in terracotta, è stato creato nel laboratorio di Zungri e poi affidato ad un corriere. Proprio nel periodo di Natale è giunto a destinazione con enorme soddisfazione del suo autore e dello stesso committente. L’aver “conquistato” con la sua arte la terra dei canguri, rappresenta per l’artista vibonese un risultato di non poco conto: «È un orgoglio sapere di essere apprezzati anche in contesti lontani. All’Estero la professionalità delle botteghe è molto riconosciuta, viene data molta rilevanza alle creazioni artigianali», commenta brevemente.

In più, dallo scorso autunno, a Fatima (Portogallo), Gaudioso ha il pregio di partecipare ad una mostra d’arte internazionale nella suggestiva cornice del Museo della Consolata – Sacred Art and Ethnology. L’allestimento, dedicato alla Vergine Maria nell’arte e curato dal critico d’arte Mattea Micello, sta riscuotendo ottimi numeri in termini di visite. L’evento culturale si concluderà proprio in questi giorni, il 7 gennaio. La provincia di Vibo viene proprio rappresentata dall’artista e dalla sua “Maternità”. L’opera, a conclusione della mostra, resterà al polo museale come dono da parte dello scultore vibonese. Tra i prossimi impegni, Gaudioso anticipa la partecipazione alla 18esima Mostra mercato d’arte moderna e contemporanea in programma dal 16-18 febbraio 2024 a Genova. Adesione resa possibile grazie al sinergico lavoro portato avanti dal critico d’arte Micello. Un ulteriore spunto per portare la propria arte fuori dalla Calabria, intessere legami e promuovere il territorio di provenienza.

LEGGI ANCHE: L’arte di Gaudioso a Fatima: lo scultore vibonese tra i protagonisti di una mostra internazionale

Zungri, la “Natività” dipinta su una vecchia porta: l’opera dell’artista locale

Antonio Gaudioso I primi freddi non fermano il Museo e le grotte di Zungri: «Boom di visitatori. In inverno? Non chiuderemo»

Articoli correlati

top