martedì,Giugno 18 2024

Omaggio al Sommo Poeta, a Vibo bilancio positivo per l’evento Dante Dì

La Divina Commedia, il tema dell’amore ma anche il teatro e la poesia. Programma ricco di eventi quello che ha coinvolto studenti e istituzioni culturali

Omaggio al Sommo Poeta, a Vibo bilancio positivo per l’evento Dante Dì

È considerato “il padre” della lingua italiana e della letteratura. Un autore “moderno”, sempre attuale. Il Dante dì, celebrato anche a Vibo Valentia, ha avuto l’obiettivo di rinnovare e incentivare lo studio della Divina Commedia, testo fondante l’identità culturale e morale del nostro Paese. Al contempo si è inteso promuovere la lettura interpretativa per la comprensione del testo e favorire lo scambio tra esperienze didattiche e culturali. Il Dante dì è stato istituito ufficialmente il 17 gennaio 2020 con una direttiva approvata dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro Dario Franceschini. La data scelta è il 25 marzo, che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà di Dante, il cui genio è ricordato in tutto il mondo con tante iniziative organizzate dalle scuole, dagli studenti e dalle istituzioni culturali. Non poteva certo esimersi il Comitato Dante Alighieri di Vibo che, in sinergia con il Liceo classico Michele Morelli, ha dato vita ad un vero simposio umanista nel nome di Durante degli Alighieri, detto Dante. L’appuntamento è stato ospitato nella sala congressuale del 501 hotel. Focus sul tema dell’amore, attraverso la lectura Dantis della docente Maria Concetta Preta del V Canto dell’Inferno, ovvero riguardante la storia di Paolo e Francesca e dei lussuriosi.

La serata, che ha visto i saluti dei dirigenti scolastici dei due istituti coinvolti (Raffaele Suppa per il Morelli,  e Alberto Capria per il Convitto Filangieri, sede della convegnistica promossa dalla Società Dante cittadina) ha avuto come protagonisti gli studenti del Liceo Classico Morelli che, diretti dalla loro docente Preta, hanno realizzato uno spazio recitativo con i testi vincitori del prestigioso Letterario premio “Lei e Lui in Dante”, vinto dalla loro classe, la IV D, l’8 febbraio scorso presso la sede nazionale della Dante Global, Palazzo Firenze, Roma, al cospetto del segretario nazionale Alessandro De Masi, l’ideatrice del premio Giuliana Poli, tantissimi ospiti di primo piano del mondo della Cultura, Spettacolo e Politica, tra cui il paroliere Mogol che ha voluto complimentarsi con i ragazzi per la vittoria conseguita.

A introdurre il Dante dì la presidente della Società Dante locale, Maria Liguori Baratteri che, insieme alla sua stretta collaboratrice e vice presidente Titti Rando, da anni si adopera nella realizzazione di eventi di livello, favorendo un sostegno continuo alla piena realizzazione dei tanti concorsi letterari vinti dal Morelli e dunque anche al nuovissimo progetto letterario, il cui lancio è avvenuto proprio all’interno della serata: un concorso di Scrittura creativa che avrà al suo centro i temi della bellezza, leggerezza e gentilezza, per come vengono declinati nel testo dantesco – che è sempre oggetto di continuo studio nella classe- e che saranno rielaborati dagli studenti liceali in maniera alternativa e contemporanea attraverso varie forme d’arte (pittura e cinematografia) grazie ad un apposito percorso seguito dalla loro docente. Nel corso dell’iniziativa si è tenuta anche una lectio magistralis a cura del professore Lorenzo Meligrana, inerente l’universalità di Dante, mentre la pittrice Caterina Rizzo ha dato vita ad uno spazio artistico con la sua tela “Incontro di Luce tra Dante e Beatrice” appositamente recensita dalla poetessa Francesca Misasi, del cui testo le liceali hanno dato lettura. Presentati infine i tre quadri danteschi, a tema “Inferno” realizzati dalle studentesse del Morelli, dopo l’applauditissimo recital “Quadrilogia d’amore”, scritto per la classe da Titti Preta, che ha suggellato la serata in onore del Sommo Poeta.

LEGGI ANCHE: Lettere antiche, successo per il Certamen al liceo classico di Vibo: ecco i vincitori

“Un giorno in Senato”, gli studenti del liceo “Galuppi” di Tropea premiati a Roma

Premio “Dante Alighieri”, trionfo per i ragazzi del liceo classico di Vibo

Articoli correlati

top