Grande successo a Parghelia per “Settembre al Museo”

L’iniziativa nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Madonna di Portosalvo
L’iniziativa nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Madonna di Portosalvo
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si è conclusa la prima edizione di “Settembre al Museo” svoltasi al santuario di Maria SS. di Portosalvo a Parghelia. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Madonna di Portosalvo ed è stata organizzata da varie realtà associative: il Museo parrocchiale diretto dall’architetto Vincenzo Calzona, il Rotaract club di Tropea presieduto da Phaedra Iannelli, la Pro loco di Parghelia presieduta dalla professoressa Cristina Anello e il Monte Sussidiario di Parghelia con procuratore l’avvocato Francescantonio Iannelli. Tre giorni scanditi da un programma con relazioni di esperti: la prima giornata ha visto protagonista il cosiddetto “elmo del saraceno”, la seconda “I libri della Cantoria e la collegiata … negata” e la terza “il naufragio dell’Andrea Doria”. 

Informazione pubblicitaria

Nel corso dei tre appuntamenti si sono potute apprezzare da vicino le opere oggetto delle relazioni che si trovano esposte nell’adiacente museo parrocchiale. La scommessa di “Settembre al Museo” è stata quella di far rivivere dei pezzi di storia. Reperti museali diventati oggetto di confronto tra esperti alla presenza di un folto pubblico interessato e nello stesso tempo curioso, così come commosso nella giornata conclusiva dello scorso 4 ottobre che ha visto per protagonista l’Andrea Doria. 

La formula ha incontrato il gradimento della comunità perché ritenuta utile al fine di veicolare la storia che non va dimenticata ma tramandata. L’auspicio è quello di riuscire a contribuire con tali iniziative anche a rispolverare lo spirito associazionistico e di aggregazione. Difatti, non a caso, nell’organizzazione sono state coinvolte delle associazioni presenti sul territorio.

Si è partiti con un incontro dal titolo “L’elmo del saraceno”. Ha presieduto i lavori la dott.ssa Maria Teresa Iannelli, direttore del MuMar e componente della redazione della rivista Rogerius, che ha presentato al pubblico il suggestivo Museo dei marmi MuMar di Soriano; ha quindi proseguito Phaedra  Iannelli che ha esposto ai presenti la realtá associativa del Rotaract, sottolineando come “Settembre al Museo” rappresenta un modo per veicolare la storia anche tra i giovani; hanno poi preso la parola i relatori dott. Domenico Prostamo, che ha relazionato sul c.d. “elmo del araceno” spiegando le sue origini e il professore Francesco Campennì, che ha illustrato ai presenti con dovizia di particolari il quadro della Madonna SS di Portosalvo. 

Il secondo appuntamento è stato dedicato ai libri della Cantoria collegati alla collegiata. Ha presieduto i lavori la professoressa Cristina Anello che ha parlato della  Pro loco e dell’impegno profuso anche per il centenario.

A seguire, l’arciprete don Giuseppe Florio ha parlato del culto della Madonna di Porto Salvo a Parghelia e della devozione di tutto un popolo. Il prof. don Pasquale Russo ha poi raccontato la storia della collegiata, mentre il maestro Diego Ventura ha spiegato ai presenti il contenuto dei libri anche attraverso specifiche attività pratiche dedicate ai canti gregoriani.

Il terzo ed ultimo appuntamento “Il naufragio dell’Andrea Doria” è stato invece presieduto dall’avvocato Francescantonio Iannelli, che ha spiegato ai presenti la storia e la funzione del Monte Sussidiario di Parghelia, facendo un excursus storico sul significato degli ex voto. Quindi, ha preso la parola l’architetto Vincenzo Calzona che ha dettagliatamente rievocato i momenti della nascita, della vita e della fine del transatlantico Andrea Doria sul quale vi erano anche dei marittimi di Parghelia. Infine, il professore e giornalista Francesco Marmorato e il sindaco di Parghelia Antonio Landro hanno portato una loro testimonianza: l’uno come nipote del sopravvissuto al naufragio che ha commissionato con gli altri sopravvissuti l’ex voto presente al Museo raffigurante il tragico momento e l’altro come figlio dell’ultimo segretario della Lega marittima di Parghelia.