martedì,Giugno 18 2024

Italcementi e riconversione, Patania: «Dopo i proclami, a Vibo aspettiamo i fatti»

Il segretario provinciale di Confasila: «In periodi elettorali in tanti fanno gli acrobati per non sentirsi nani»

Italcementi e riconversione, Patania: «Dopo i proclami, a Vibo aspettiamo i fatti»
L'ex Italcementi di Vibo Marina
Gianni Patania

«Dopo 10 anni di silenzi torna a tenere banco la questione Italcementi e ritorna in prossimità delle comunali a Vibo Valentia». Così il segretario provinciale di Confasila ed ex dipendente di Italcementi Gianni Patania. «Succede sempre così, la volta scorsa si votò per le regionali e in quella tornata elettorale l’area in questione doveva essere utilizzata per far nascere il più grande parco del Sud e da spendere subito c’erano 35 milioni. Oggi la storia si ripete con un progetto più ampio di 70 milioni di investimenti. Se fosse vero sarebbe una gran bella notizia, ma aspettiamo con serenità le dichiarazioni degli investitori e di Confindustria Vibo su questo progetto di riconversione che rilancerebbe l’economia del Vibonese. Nel frattempo, però, sommessamente suggerirei al vicesindaco di Vibo Valentia e all’amministrazione tutta che nell’area in questione ci sono capannoni con eternit e sarebbe cosa giusta chiedere all’Arpacal un monitoraggio ambientale di quell’area per capire qual è lo stato di fatto. Lastre che in alcuni casi sono state deteriorate dal tempo, ma su questa tematica ci sono stati dieci anni di silenzio più totale, anzi l’area Italcementi è stata ed è diventata una discarica abusiva con spazzatura di ogni genere. Dunque, al di là dei proclami attendiamo riscontri da parte di chi vuole investire su quell’area e la vuole finalmente bonificare, tenendo conto – conclude Patania – che in periodi elettorali in tanti fanno gli acrobati per non sentirsi nani».

LEGGI ANCHE: Ex Italcementi Vibo Marina: la Metals Reborn punta a recuperare gran parte dell’area

Vibo Marina, ex Italcementi: venduta una parte del sito

Articoli correlati

top