giovedì,Luglio 29 2021

Filadelfia, “Memoria di Paolo Serrao”: si comincia il 24 luglio

Di scena il Galà lirico “Serrao in Opera”, concerto cameristico che vedrà l’esecuzione di arie e duetti tratti dall’opera lirica “La duchessa di Guisa”

Filadelfia, “Memoria di Paolo Serrao”: si comincia il 24 luglio
Il direttore artistico dell'iniziativa maestro Francesco Caruso

Sarà il 24 luglio lo starting daydel “Memoria di Paolo Serrao”, progetto finanziato dalla Regione Calabria e dal Comune di Filadelfia, e portato avanti dall’associazione Profilos e dal maestro Francesco Caruso, che mira ad onorare e rivalutare la figura dell’illustre musicista calabrese e cittadino filadelfiese, con una serie di iniziative di altissimo spessore artistico. Si partirà con il Galà lirico “Serrao in Opera”,concerto cameristico che vedrà l’esecuzione di arie e duetti tratti dall’opera lirica “La duchessa di Guisa”, eseguita l’ultima volta al Teatro San Carlo di Napoli, nel 1866 e, di logica, totalmente sconosciuta all’orecchio moderno. Protagonisti della serata saranno il soprano Aurora Tirotta, il tenore Alessandro D’Acrissa, il baritono Raffaele Facciola. Al pianoforte il maestro Alfredo Cornacchia.[Continua in basso]

Il 4 agosto sarà invece di scena l’Orchestra Filarmonica della Calabria, che ripercorrerà, nella “scenografia naturale” del centro storico di Filadelfia, le composizioni orchestrali inedite del maestro Serrao insieme alle più belle pagine sinfoniche ed operistiche di compositori suoi amici ed estimatori, quali Giuseppe verdi e Gioacchino Rossini, nonché di alcuni dei suoi allievi più illustri come Ruggiero Leoncavallo e Giuseppe Martucci. Il lavoro di trascrizione e adattamento dai manoscritti autografi, conservati presso il Conservatorio di Napoli, è stato realizzato dal Direttore Artistico della Manifestazione, il maestro Francesco Caruso. Sarà lo stesso maestro a dare voce alle opere inedite con la conduzione dell’Orchestra Filarmonica sul palco di piazza Serrao. Ad affiancare il maestro Caruso nella direzione di questi grandi capolavori musicali, il maestro Alfredo Cornacchia.

«È senza dubbio un’iniziativa di assoluto pregio e livello artistico – sottolinea l’assessore al Bilancio e alla promozione del territorio Bruno Caruso – La valorizzazione di personaggi illustri nativi della nostra comunità è senza dubbio un obiettivo da perseguire per il potenziamento dell’offerta culturale e, conseguentemente, per ridare lustro alla nostra cittadina». [Continua in basso]

«Dal canto suo, il presidente del consiglio comunale, Tommasino Diaco, sottolinea che «è stato fin da subito al fianco dell’associazione Profilos, mettendo a disposizione spazi, attrezzature e tutto quanto si necessita per la buona riuscita delle proposte culturali e musicali programmate».

«La partnership siglata con il Conservatorio di Musica “Tchaikovsky” di Nocera Terinese, ha permesso di pianificare una proposta musicale di altissimo livello». Queste invece le parole del presidente della Profilos, Gabriele Runca, il quale fa presente che «siamo già all’opera con la programmazione della II edizione del “Memoria di Paolo Serrao”, prevedendo un ampliamento delle iniziative culturali e musicali con una conseguente strutturazione della proposta progettuale su un periodo più a lungo termine». [Continua in basso]

Il sindaco di Filadelfia Maurizio De Nisi
Maurizio De Nisi

Infine, il sindaco di Filadelfia, Maurizio De Nisi  si ritiene «entusiasta dell’iniziativa portata avanti dall’associazione Profilos, dal maestro Francesco Caruso e dagli amministratori comunali». Si chiuderà il 30 agosto con un convegno, a cura dell’Ibimus – Istituto di Bibliografia Musicale – che vedrà, per l’occasione, la presentazione del libro “Paolo Serrao e la musica a Napoli nella seconda metà dell’Ottocento”, un volume che raccoglie gli atti del Convegno tenuto presso l’Università della Calabria nel dicembre del 2008.

top