sabato,Febbraio 24 2024

Valentia in festa: tutto pronto a Vibo per la sesta edizione del Festival

La manifestazione da giorno 8 al 10 maggio al Valentianum. Tra gli ospiti Pino Maniaci, Joe Bastianich, Luigi Contu, Claudio Martelli, Aboubakar Soumahoro, Agnese Pini e Piera Maggio

Valentia in festa: tutto pronto a Vibo per la sesta edizione del Festival
Anthony Lo Bianco

Il Festival del Sud – Valentia in festa è pronto ad accendere i riflettori sulla Calabria per la sesta edizione, che si terrà presso il Valentianum di Vibo Valentia da giorno 8 al 10 maggio. Il Festival del Sud – si legge in un comunicato stampa – èuna manifestazione itinerante che mira a creare un valore aggiunto per il territorio, coinvolgendo la comunità, le attività produttive, gli operatori economici e le associazioni locali. L’evento è progettato per essere su misura per il territorio, ospitato in luoghi storici e caratteristici della Calabria.
Più di 50 ospiti di caratura internazionale della cultura, della musica, dello sport e della politica, si alterneranno nelle tre giornate vibonesi. Tra i più celebri, il giornalista antimafia Pino Maniaci, l’imprenditore Joe Bastianich, il sottosegretario Vittorio Sgarbi, i figli di Giulio Andreotti, Stefano e Serena Andreotti, il direttore responsabile dell’Ansa Luigi Contu, la direttrice dei quotidiani editi dal gruppo Monrif Agnese Pini, l’ex ministro Claudio Martelli, Piera Maggio, il marò Massimiliano La Torre, il deputato Aboubakar Soumahoro e l’ex presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, che farà la sua prima presentazione del libro in Calabria. [Continua in basso]

Nell’alternarsi delle conferenze, tutte ad accesso gratuito, i visitatori potranno visitare il Museo d’Arte contemporanea Limen, il progetto “Campagna Amica” di Coldiretti, numerosi stand con prodotti tipici del territorio, il battistero di piazza San Leoluca e la mostra Independent Republic. Inoltre si avrà la possibilità di partecipare ai laboratori creativi organizzati da “Mamma che Festa”, alle letture ad alta voce organizzate dal Sistema Bibliotecario Vibonese e ai laboratori di ceramica organizzati dagli artisti della bottega Limen.
Il Festival del Sud – Valentia in Festa è organizzato da Associazione Valentia, tra le principali realtà giovanili a livello nazionale. L’associazione è composta da ragazzi, volenterosi di spendersi per il proprio territorio e la propria comunità. Il presidente di Associazione Valentia, Anthony Lo Bianco, ha illustrato la programmazione della sesta edizione del Festival del Sud: «E’ un Festival della cultura, della musica, del food e del territorio, il festival della Calabria dall’anima itinerante e dal respiro internazionale. Attenti alla pianificazione strategica, puntiamo a creare un valore aggiunto per il sistema territoriale coinvolgendo comunità, attività produttive, operatori economici e associazioni. Il nostro lavoro è stato incentrato sulla creazione di eventi su misura del territorio in luoghi storici e caratteristici della Calabria. Il festival offre un’esperienza culturale completa, con una vasta gamma di eventi che spaziano dalla musica alla gastronomia, dall’arte alle conferenze, dalla letteratura alla storia e molto altro ancora. Ci saranno anche conferenze sulla legalità, la cittadinanza attiva, l’educazione finanziaria, la storia del volontariato e molto altro ancora. In questi tre giorni, al Valentianum ci sarà la Calabria migliore».

L’evento è patrocinato dal Parlamento Europeo. Il Festival del Sud – Valentia in Festa è finanziato anche con risorse PSC Piano di Sviluppo e Coesione 6.02.02 erogate ad esito dell’Avviso “Attività Culturali 2022” dalla Regione Calabria – Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura. Il festival rientra tra gli eventi culturali promossi dal Comune di Vibo Valentia per il Maggio dei Libri, sempre nell’ambito del più ampio progetto di “Vibo Città Valentissima”.

LEGGI ANCHE: Tropea, al via “Telemaco” per il “Maggio del libri” 2023

Vibo, a Palazzo Gagliardi una mostra sugli artisti del Terzo millennio

La leggenda di Donna Canfora e il mare turchese di Capo Vaticano cantati dagli Etno Pathos

top