lunedì,Giugno 27 2022

Bando asilo comunale a Vibo, scoppiano le polemiche: «È illegittimo. L’assessore si dimetta»

Un nutrito gruppo di consiglieri punta il dito contro Rosamaria Santacaterina: «È inadeguata a gestire un settore così delicato e strategico per la città»

Bando asilo comunale a Vibo, scoppiano le polemiche: «È illegittimo. L’assessore si dimetta»
Palazzo Luigi Razza, sede del Comune

Polemiche per il bando sull’asilo comunale di Vibo Valentia. A prendere posizione sono i consiglieri comunali Stefano Luciano, Stefano Soriano, Laura Pugliese, Lorenza Scrugli, Domenico Santoro, Silvio Pisani, Pietro Comito, Loredana Pilegi, Elisa Fatelli. [Continua in basso]

Rosamaria Santacaterina e Maria Limardo

«Questa giunta comunale, tanto decantata dal primo cittadino sotto il profilo della competenza, si rivela assolutamente inadeguata, smentendo in tal modo le parole del proprio sindaco. L’ultimo atto, in ordine di tempo, di quello che è diventato un vero e proprio stillicidio amministrativo è stata la questione del bando relativo all’asilo nido. Asilo nido che è stato già oggetto negli anni di diverse problematiche relative al bando, alla gestione ed all’affidamento che ne hanno comportato quasi sempre un ritardo ed un disservizio per la comunità vibonese. Da ultimo nella commissione comunale per l’istruzione e le politiche sociali tenutasi nella giornata di ieri l’atteggiamento dell’assessore Santacaterina che – evidenziano – ha preferito scendere sul personale anziché rispondere nel merito della questione alle rimostranze espresse dalla consigliera Colloca (tra l’altro del suo stesso schieramento politico) dimostra un evidente scollamento nella tenuta della maggioranza oltre che una mancata conoscenza da parte dell’assessore delle procedure che riguardano il suo assessorato. Se da un lato sconcertano le parole dell’assessore e lo scontro che è emerso in aula, che ci spingono a chiederci ancora una volta se l’amministrazione comunale esercita le proprie funzioni per soddisfare l’interesse collettivo, dall’altro dal punto di vista amministrativo l’assessore ha ratificato nelle parole quanto scritto nella delibera oggetto di discussione relativa all’assegnazione dei posti per l’asilo nido, condividendo nei fatti una decisione che a parere dei sottoscritti è evidentemente viziata da errori che la rendono nulla».

Per i consiglieri «si tratta, per l’assessore, evidentemente, di un terreno inesplorato, quello dei servizi sociali, che la porta a manifestare nitidamente evidenti lacune in materia. Né sono state in alcun modo soddisfacenti le risposte offerte al resto dei consiglieri ed anzi in un certo qual modo si sono rivelate gravi per via dell’assunzione di responsabilità dello stesso componente della Giunta di un atto. Un atto che, come detto, è illegittimo e deve essere quindi ritirato immediatamente». [Continua in basso]

Rosamaria Santacaterina

Pertanto «riteniamo, alla luce di quanto esposto, che l’assessore Santacaterina sia assolutamente inadeguata a gestire un settore così delicato e strategico per la città, un settore che è fondamentale perché si cura degli interessi dei più fragili e delle persone che hanno necessità di risposte concrete ed immediate e riteniamo che a distanza di due anni e mezzo dall’inizio di questa amministrazione nulla si sia fatto per questo settore che continua ad essere allo sbando, nonostante ai funzionari comunali si siano aggiunti consulenti esterni che avrebbero dovuto efficientare i servizi che il comune offre. Come sempre, ci faremo carico di portare la questione in consiglio comunale anche per garantire ai cittadini la trasparenza dell’azione amministrativa e per discutere in ordine alla legittimità di una graduatoria che attiene ad un servizio pubblico essenziale come l’asilo comunale e chiediamo che l’assessore competente tiri le somme e rassegni le sue dimissioni».

LEGGI ANCHE: Caos scuole e asilo, Vibo Democratica al sindaco: «Cambi assessore»

Articoli correlati

top