Comunali a Vibo, settimana decisiva per gli schieramenti in campo

La Limardo e Santoro si presentano ai cittadini, Tosi in città per “battezzare” Belsito e l’incognita sovranisti nella coalizione di Luciano: i temi che verranno definiti nelle prossime ore

La Limardo e Santoro si presentano ai cittadini, Tosi in città per “battezzare” Belsito e l’incognita sovranisti nella coalizione di Luciano: i temi che verranno definiti nelle prossime ore

Informazione pubblicitaria
elezioni comunali
Informazione pubblicitaria

Ancora 24 ore e il quadro politico a Vibo Valentia sarà definito, in vista delle elezioni comunali del 26 maggio. Un quadro già chiarito nei contorni, in attesa dei “ritocchi” finali, nel caso della coalizione di centrodestra, che sostiene Maria Limardo; nel caso del Movimento 5 Stelle, che candida Domenico Santoro; e nel caso di un altro movimento di centrodestra, “Fare”, che oggi battezzerà la candidatura di Francesco Belsito alla presenza del leader nazionale Flavio Tosi, già sindaco di Verona. La Limardo si presenterà alla stampa lunedì alle ore 17 nella sua segreteria politica di via Dante Alighieri, al civico 55. In quella sede si capirà quante siano realmente le liste che la sostengono, comunque non inferiori a 8. Sempre lunedì, ma alle ore 17.30 a Palazzo Gagliardi, avvia la campagna d’ascolto il cinquestelle Santoro, che esporrà «alcune strategiche tesi della “Rivoluzione gentile”», alla presenza del parlamentare Riccardo Tucci. A fare gli onori di casa il rettore dell’Istituto di criminologia Saverio Fortunato

Informazione pubblicitaria

Per l’appuntamento del 26 maggio si profila una sfida a quattro, quindi, con il candidato di Vibo Unica Stefano Luciano che ha incassato venerdì sera l’appoggio del Partito democratico. Ma è ancora in questo schieramento che il quadro appare picassiano. Quella di lunedì sarà infatti una giornata cruciale per comprendere il destino della coalizione nata sovranista e divenuta democratica, nel senso di piddina. Il Movimento nazionale per la sovranità dovrà determinarsi sull’intenzione di rimanere in coalizione con Luciano, estromettendo dalla lista tesserati e rappresentanti storici della destra e del centrodestra vibonese; oppure scegliere di abbandonare una nave nella quale i suoi leader non sembrano più essere graditi. E riacquistare, così, quella dignità che qualcuno ha cercato ripetutamente di calpestare. Non è esclusa una corsa in solitaria dei Sovranisti, così come non sono esclusi colpi di scena che conducono al classico ingoio di un enorme rospo… La settimana che sta per iniziare sarà decisiva nel definire lo scacchiere in campo ed offrire agli elettori vibonesi i candidati da “crociare” in cabina elettorale.

LEGGI ANCHEPd, la decisione è ufficiale: alle comunali con Luciano e col simbolo

Comunali, i Sovranisti alzano la voce: «Ora Luciano scelga con chi stare»

Comunali a Vibo, Insardà e Graziano: «Luciano scelga: o noi o i sovranisti» – Video

Tra Comunali ed Europee, il popolo Udc si ritrova a Vibo – Video