Comunali a Vibo, Flavio Tosi lancia la candidatura di Francesco Belsito – Video

L’ex sindaco di Verona e leader nazionale di “Fare” sprona i vibonesi e attacca gli antagonisti: «Gli altri candidati figli della passata amministrazione, abbiate il coraggio di cambiare» 

L’ex sindaco di Verona e leader nazionale di “Fare” sprona i vibonesi e attacca gli antagonisti: «Gli altri candidati figli della passata amministrazione, abbiate il coraggio di cambiare» 

Informazione pubblicitaria
Flavio Tosi e gli altri dirigenti di "Fare"
Informazione pubblicitaria

Da Verona a Vibo Valentia, due città che in comune hanno soltanto le iniziali, per dire che «cambiare si può, basta andare a votare e scegliere le persone giuste». Flavio Tosi, per dieci anni sindaco scaligero, questo pomeriggio è arrivato nell’antica Monteleone portandosi dietro, oltre al maltempo come ha detto con una battuta, tanti buoni propositi. Qui, il suo movimento, “Fare”, si presenterà alle prossime elezioni comunali con una propria lista guidata dall’imprenditore Francesco Belsito. È evidente, anche nelle parole dei dirigenti calabresi che hanno presenziato alla convention del 501 Hotel, che le ambizioni sono rapportate alla forza elettorale che non può certamente essere paragonata a quella di partiti sulla scena da anni. Ma “Fare” vuole marcare una differenza, anche col centrodestra cui comunque è affine ed a cui guarderebbe con “simpatia” in caso di ballottaggio

Informazione pubblicitaria

fare tosi belsito pubblicoLa strada, per ora, è quella dell’autonomia. E la spiegazione la offre lo stesso segretario nazionale: «Gli altri due schieramenti, centrodestra e centrosinistra, propongono candidati figli della passata amministrazione, che non si può dire certo brillante, ed a me per farmi un’idea è stato sufficiente percorrere queste strade: una cosa indecorosa. Qua è successo un “casino” politico, con gente di centrosinistra finita nel centrodestra e viceversa. Noi abbiamo operato una scelta pulita e trasparente, adesso toccherà a voi vibonesi avere il coraggio di cambiare, scegliendo persone oneste e competenti che mettono il bene della comunità davanti agli interessi di qualcuno. A Vibo con Ciccio Belsito abbiamo intrapreso questa strada, credete in lui, cambiare è possibile». Belsito ha raccolto la sfida: «Contro il parere delle mie figlie, contro i consigli di qualche amico, abbiamo deciso che i tempi erano giusti per metterci la faccia. Il nostro unico interesse coincide con il bene di Vibo Valentia. Nella mia azienda, se non produciamo non possiamo alzare la saracinesca, dobbiamo chiudere. Ed anche al Comune è la stessa cosa: serve gente preparata che sappia risolvere i problemi. E noi ne abbiamo tanti». Inutile elencarli, i soliti atavici problemi.

Coordinati da Valentina Grippaldi, si sono susseguiti gli interventi di Costantino Massara, già sindaco di Briatico ed attuale coordinatore regionale del movimento, che ha precisato come quella di Vibo sia la tappa finora più importante di un percorso che nasce da lontano, circa tre anni fa, e punta ad affermarsi nel panorama politico calabrese, con l’ambizione di allestire una lista anche alle prossime regionali; ed ancora, quello appassionato di Lillo Zappia, coordinatore di Reggio Calabria; e quelli di Carmelo Nocera (Catanzaro) ed Emanuela Spanò (Crotone). 

LEGGI ANCHEComunali a Vibo, settimana decisiva per gli schieramenti in campo

Comunali a Vibo, Flavio Tosi in città per lanciare la candidatura di Belsito

Pd, la decisione è ufficiale: alle comunali con Luciano e col simbolo

Tra Comunali ed Europee, il popolo Udc si ritrova a Vibo – Video

Comunali, i Sovranisti alzano la voce: «Ora Luciano scelga con chi stare»