lunedì,Giugno 27 2022

Sant’Onofrio, a rischio 100mila euro di fondi per il progetto “Sport di tutti”

L’Asd Sant’Onofrio: «Potrebbe essere l’ennesima occasione sprecata»

Sant’Onofrio, a rischio 100mila euro di fondi per il progetto “Sport di tutti”
Il Comune di Sant'Onofrio

Un ultimo passaggio per non far sfumare un finanziamento da centomila euro. E’ scaduta il 15 marzo la possibilità di confermare il co-finanziamento relativo all’avviso pubblico “Sport di tutti – Quartieri” da parte dell’amministrazione comunale di Sant’Onofrio. Un avviso promosso da Sport e salute spa, azienda pubblica che promuove lo sviluppo dello sport in Italia. Ma ad oggi della vicenda si sa ben poco.
Il progetto, più nel dettaglio, prevede la realizzazione di una serie di attività a carattere socio-educativo, formativo e sportivo per bambini, ragazzi, donne e over 65 da realizzare presso alcuni presidi: lo stadio comunale Rizzo di Sant’Onofrio, il Centro di aggregazione sociale e il Bocciodromo di Sant’Onofrio, nonché il carcere di Vibo Valentia. [Continua in basso]

“Sport di tutti” era stato presentato da un partenariato di enti e associazioni con “capofila” l’Asd Sant’Onofrio. Lo stesso progetto vede coinvolti Comune, Complesso penitenziario di Vibo Valentia, l’Associazione Famiglie in attesa di Vibo Valentia, la Cooperativa 3.0 e l’Asd Aurora Bocce.

Il Comune aveva dato la disponibilità del co-finanziamento del 30 per cento. Era il maggio 2021. A distanza di un anno, con diversa amministrazione, il progetto rischia però di non divenire realtà. Eppure i contatti sono stati costanti: «Anche a febbraio – spiega il presidente dell’Asd Sant’Onofrio Franco Ciancio – abbiamo sollecitato il Comune. L’amministrazione ha inviato una comunicazione a Roma chiedendo di integrare nel progetto un’altra associazione ed escludere due partner originari. La segreteria di Sport di tutti ha aperto alla possibilità di aggiungere altri sodalizi senza la necessità di lasciare indietro nessuno. A finanziamento ottenuto, le associazioni escluse avrebbero potuto presentare ricorso».

Il presidente dell’Asd Sant’Onofrio Franco Ciancio aggiunge: «Ad oggi siamo fuori dal progetto». “Sport di tutti” aveva infatti chiesto all’amministrazione di deliberare entro il 15 marzo: «Non abbiamo saputo nulla. I centomila euro probabilmente verranno destinati ad altri progetti, ovviamente non nel nostro comprensorio», aggiunge Ciancio parlando di ennesima «occasione sprecata per la comunità che avrebbe sicuramente beneficiato delle attività in programma». Quindi il quesito finale: «Ci sono ancora i margini per non perdere questo importante finanziamento? Noi ce lo auguriamo», conclude Ciancio.

Articoli correlati

top