giovedì,Agosto 18 2022

Acqua non potabile a Serra, Procopio e Tassone (Pd): «Amministratori silenti»

I consiglieri del Pd sollecitano i vertici comunali a «chiarire alla cittadinanza il persistere di tali disagi»

Acqua non potabile a Serra, Procopio e Tassone (Pd): «Amministratori silenti»

«Dopo quindici giorni di assordante silenzio, finalmente si ha notizia delle operazioni di pulizia che seguono l’esito negativo dei controlli riguardanti la conformità dei parametri microbiologici dei campioni prelevati dai serbatoi comunali. Stranissimo è che tali operazioni siano state effettuate solo a mezzo mese di distanza dall’ordinanza di divieto dell’uso potabile dell’acqua». I consiglieri comunali del Pd Antonio Procopio e Luigi Tassone mostrano «forti perplessità» e si dicono «stupiti  della mancanza di informazione che ha caratterizzato l’amministrazione comunale in queste due settimane di disagi per i serresi. Alla luce di ciò si prega l’amministrazione comunale di chiarire alla cittadinanza il persistere di tali disagi. Certo – sostengono i due esponenti di minoranza – non è colpa dell’amministrazione che in un periodo circostanziato l’acqua non sia potabile, ma non possiamo non notare che “l’amministrazione del cambiamento” che tanto criticava i precedenti amministratori si sia fatta trovare alla prova dei fatti impreparata. Ma non erano i componenti della lista “Liberamente” ad emettere inappellabili giudizi di condanna verso chi ha affrontato il problema prima di loro? Non erano loro che in un batter d’occhio dovevano staccarsi da Sorical e far sgorgare acqua limpida e purissima in tutte le case dei serresi? Che fine hanno fatto quelle promesse?». [Continua in basso]

Procopio e Tassone chiedono poi lumi sul «finanziamento di cui doveva essere beneficiaria Serra San Bruno per il rifacimento della rete idrica. Anche su questo aspetto – affermano – nulla è stato reso noto, ma è evidente la sua importanza anche alla luce dello stato della rete comunale che sta imponendo continue riparazioni con i connessi effetti negativi. Auspichiamo che la maggioranza, finita l’epoca in cui elargiva lezioni teoriche senza avere responsabilità amministrative, capisca realmente le difficoltà di chi gestisce una cittadina come Serra e si renda conto dell’impegno pratico richiesto dal compito assegnato dagli elettori».

Articoli correlati

top