venerdì,Maggio 24 2024

Tropea: Pietropaolo chiede le dimissioni dell’intero Consiglio

Lettera aperta al presidente del civico consesso, Francesco Monteleone, invitato a prendere atto di «diverse dolorose situazioni che incombono come tante spade di Damocle sulle teste di meravigliati e increduli cittadini»

Tropea: Pietropaolo chiede le dimissioni dell’intero Consiglio
Il Comune di Tropea e nel riquadro Massimo Pietropaolo

Immediate dimissioni dell’intero Consiglio comunale. E’ quanto richiede con una lettera aperta al presidente del Consiglio comunale di Tropea Francesco Monteleone, l’ex consigliere Massimo Cono Pietropaolo. “Egregio presidente del Consiglio comunale di Tropea, i fatti spiacevoli che in questi cinque anni di consiliatura (2018-2023) hanno riguardato la responsabilità del Consiglio comunale da lei presieduto impongono le immediate dimissioni della più importante istituzione rappresentativa della città di Tropea. I fatti relativi all’aumento spropositato di tariffe e tributi sulla raccolta dei rifiuti, sul canone dell’acqua, sulla concessione dei suoli pubblici, l’insoddisfacente gestione della Porto di Tropea spa, società pubblica (30% Comune di Tropea)- privata (70% soci privati) la trascuratezza nella custodia del cimitero comunale e all’assoluta mancanza di rispetto nell’interlocuzione con i cittadini trattati, quasi sempre ma non tutti, con superba arroganza, sino alle influenze ipotizzate da organi istituzionali super partes in ordine alla formazione degli atti amministrativi, esigono le immediate dimissioni del Consiglio comunale per evitare – scrive Pietropaolo – alla nostra Tropea gravi conseguenze che incombono, come tante spade di Damocle, sulle teste di meravigliati e increduli cittadini costretti ad assistere, inermi e impotenti, a dolorose vicende. Nell’ attesa della sua cortese risposta La saluto cordialmente. Prof. Massimo Cono Pietropaolo che ha avuto l’onore di rappresentare la città di Tropea dall’ottobre 2018 al febbraio 2021”. Dimissioni dell’amministrazione comunale vengono da tempo chieste anche dall’ex testimone di giustizia, Pietro Di Costa, le cui segnalazioni hanno portato ieri ad un nuovo blitz da parte della Guardia di finanza e della polizia all’interno del cimitero di Tropea.

LEGGI ANCHE: Comune di Tropea: il consigliere Piserà chiede al sindaco di revocare l’assessore Trecate

Revoca di una licenza commerciale a Tropea, le ragioni della Questura che menziona pure un assessore

“Stretta” della Prefettura sui locali pubblici di Tropea: avviata la revoca di due licenze

Comune Tropea e articoli su rischio infiltrazioni mafiose: archiviati due giornalisti, querele del sindaco infondat

Cimitero degli orrori a Tropea: una condanna e due rinvii a giudizio

Comune di Tropea e infiltrazioni mafiose: Morra chiede al prefetto di Vibo l’accesso agli atti

Tropea e l’operazione Olimpo, il sindaco: «Solita disinformazione, penso di avere garanzie dallo Stato»

Tropea e le querele archiviate contro i giornalisti: la replica del sindaco e la nostra risposta

top