sabato,Marzo 2 2024

Comunali a Vibo, le forze centriste si alleano e avviano una discussione sul candidato a sindaco

Partiti e movimenti annunciano: «Si punta a realizzare un progetto alternativo ed innovativo con discontinuità rispetto all'attuale primo cittadino ma aperti alle forze liberali e riformiste»

Comunali a Vibo, le forze centriste si alleano e avviano una discussione sul candidato a sindaco
Il Comune di Vibo

Prende sempre più forza a Vibo Valentia il terzo Polo (area centrista) alternativo al centrodestra ed al centrosinistra e che ha siglato un accordo in vista delle prossime elezioni amministrative nel capoluogo. I partiti e movimenti “Noi moderati” (Maria Rosaria Nesci), “Udc” (Salvatore Bulzomì), “Concretezza” (Pietro Comito), “Italia viva” (Giuseppe Condello), “Vibo identità” (Elisa Fatelli) e “Azione” (Claudia Gioia, Maurizio Mazzotta), a seguito di una riunione tenutasi stamani, comunicano di aver «aperto un confronto utile alla composizione di una coalizione che possa presentarsi unita e forte alle prossime elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale di Vibo Valentia e per il candidato a sindaco». Tali formazioni politiche dichiarano quindi di «essere uniti da una comune posizione politica che consiste nel realizzare un progetto alternativo ed innovativo, che metta al centro le competenze per migliorare le condizioni economico-sociali del territorio e che segni discontinuità rispetto all’attuale amministrazione e quindi dall’attuale sindaco, convinti che occorra cambiare passo sotto il profilo amministrativo per meglio governare una città in oggettiva difficoltà». Al contempo tali forze politiche dichiarano di essere «aperti al contributo delle forze liberali e riformiste che senza alcun pregiudizio ideologico ritengono utile operare per il bene comune attraverso un programma concreto e realizzabile».

LEGGI ANCHE: Congresso di Azione ed elezioni comunali a Vibo: il terzo Polo c’è e mostra i “muscoli”

Comunali a Vibo, Luciano: «Si sta assistendo solo a strategie e ambizioni personali»

Comuni sciolti per mafia: resta il primato in Calabria e fa riflettere la situazione del Vibonese

Comunali a Vibo, tutto fermo nel centrodestra con FI in difficoltà ad essere leader della coalizione

top