Piano di protezione civile a Vibo, il Pd: «Maggioranza in mano ai burocrati»

Duro intervento del gruppo d’opposizione che stigmatizza la scarsa chiarezza del documento e l’atteggiamento frettoloso che l’ha portato in aula con appena 24 ore di preavviso

Duro intervento del gruppo d’opposizione che stigmatizza la scarsa chiarezza del documento e l’atteggiamento frettoloso che l’ha portato in aula con appena 24 ore di preavviso

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Un aggiornamento al Piano comunale di emergenza che ha dato la possibilità di dimostrare quanto questa maggioranza sia sempre più in mano della burocrazia di Palazzo Luigi Razza. Ormai è chiaro che al presidente del Consiglio e al sindaco i tempi li dettino i dirigenti e i funzionari, i quali, trovandosi di fronte ad una maggioranza che tutto è fuorché autorevole, fanno il bello e il cattivo tempo, infischiandosene degli eletti del popolo».

Informazione pubblicitaria

È quanto sostiene in una nota il gruppo consiliare del Partito democratico di Vibo Valentia all’indomani della seduta di consiglio comunale convocata alla scopo di discutere l’importante provvedimento. Consiglio, spiega il Pd, al quale «si è giunti senza aver avuto modo di consultare quello che riteniamo essere un importante strumento per la nostra città, ovvero l’aggiornamento al Piano di comunale di emergenza. Questo a causa di un consiglio comunale convocato nell’arco di 24 ore con i crismi dell’urgenza».

Un aggiornamento rispetto al quale, «come gruppo Pd abbiamo evidenziato diverse lacune nel merito. Avevamo chiesto puntuali chiarimenti per essere messi nelle condizioni di votare l’aggiornamento di un piano che ovviamente riteniamo di primaria importanza. Richieste rimaste prive di risposta e che ci hanno impedito di prendere parte alla votazione finale poiché non siamo stati messi nelle condizioni di sapere cosa concretamente il documento prevede».

Si tratta, per il gruppo Pd, di «questioni che la maggioranza non ha voluto e saputo affrontare in aula, trovandosi ancora una volta in evidente difficoltà. Finanche il sindaco non ha inteso spendere neanche una parola riguardo un così importante strumento. Ad ogni buon modo stiano tranquilli i vibonesi – concludono i consiglieri d’opposizione -, poiché da oggi il Piano di protezione civile è stato aggiornato. Come, non si sa. Cosa prevede nemmeno. Una cosa è certa, stiano tranquilli i cittadini vibonesi, in caso di necessità interverrà la famosa Mercedes della Protezione civile di Vibo Valentia e le “pandine” della Polizia municipale».

LEGGI ANCHE:

Vibo, il Piano di protezione civile arriva in Consiglio. Tomaino: «Pratica passata in sordina»

LA VIDEO-INCHIESTA | Vibo, se questa è la Protezione civile…

VIDEO | La sede della Protezione civile di Vibo lasciata nel totale degrado