Vibo, il Piano di protezione civile arriva in Consiglio. Tomaino: «Pratica passata in sordina»

Per il consigliere comunale dei “Progressisti per Vibo” si tratta comunque di un «atto importante che dà esecuzione all'ordine del giorno presentato dal già candidato a sindaco Lo Schiavo»

Per il consigliere comunale dei “Progressisti per Vibo” si tratta comunque di un «atto importante che dà esecuzione all'ordine del giorno presentato dal già candidato a sindaco Lo Schiavo»

Informazione pubblicitaria
Il Comune di Vibo Valentia
Informazione pubblicitaria

«In data odierna il consiglio comunale di Vibo Valentia è chiamato ad affrontare una pratica estremamente importante e relativa all’approvazione del Piano di emergenza di Protezione civile. Si tratta di un passo che non può che essere colto positivamente: con la votazione di oggi si dà finalmente esecuzione all’ordine del giorno presentato nei mesi scorsi dal già candidato a sindaco e consigliere comunale Antonio Lo Schiavo».

Informazione pubblicitaria

A riferirlo in una nota, alla vigilia del consiglio comunale previsto oggi alle 18 a Palazzo Luigi Razza, sede del Comune di Vibo Valentia, è il consigliere comunale del gruppo d’opposizione “Progressisti per Vibo” Rosario Tomaino.

«In realtà – scrive l’interessato – ci saremmo aspettati ben altro dibattito sul punto, con una reale conoscenza del documento anche da parte delle opposizioni, e soprattutto non ci saremo aspettati che questo argomento così rilevante venisse affrontato in sordina attraverso un consiglio comunale convocato in via d’urgenza e senza alcun coinvolgimento della cittadinanza attiva. In realtà ogni piano di emergenza non può prescindere da una reale conoscenza dei cittadini e delle associazioni impegnate sul territorio».

Nella disamina di Tomaino prevalgono comunque gli aspetti positivi: «in ogni caso oggi la città fa un passo in avanti e al riguardo mi sento di ringraziare a nome del gruppo “Progressisti per Vibo” l’assessore Lorenzo Lombardo e il già candidato a sindaco Antonio Lo Schiavo, per aver riportato all’attenzione della politica il problema del Piano di protezione civile cittadino e di avere dato impulso attraverso il consiglio comunale all’adozione della pratica. In ogni caso il mio impegno e del gruppo “Progressisti per Vibo” non si esaurisce qui e nei prossimi giorni, con i consiglieri Pilegi e Lo Schiavo, chiederemo di capire e conoscere la reale situazione di sicurezza delle scuole cittadine».

LEGGI ANCHE:

INCHIESTA | Scuole a prova di terremoto, nel Vibonese solo 9: ecco quali sono

INCHIESTA | Adeguamento sismico delle scuole: dalla Regione pioggia di euro a Cosenza, a Vibo le briciole

INCHIESTA | Adeguamento sismico delle scuole, i “progettisti fantasma” contro la Regione

L’INTERVENTO | Piano di Protezione civile, «Il sindaco Costa è inadempiente» (VIDEO)