domenica,Giugno 13 2021

Verso le elezioni, i vertici regionali della Lega incontrano il coordinamento vibonese

Faccia a faccia con Saccomanno, Biasi e Pepe. Il leader provinciale Pagano ufficializza i responsabili delle commissioni tematiche

Verso le elezioni, i vertici regionali della Lega incontrano il coordinamento vibonese
I dirigenti regionali e provinciali della Lega

Il commissario regionale della Lega, Giacomo Saccomanno, il suo vice Roy Biasi, sindaco di Taurianova, e il senatore Pasquale Pepe, responsabile del Dipartimento Sud del partito di Salvini, hanno incontrato a Vibo Valentia il coordinamento provinciale guidato da Michele Pagano. L’incontro – precisa il partito di Salvini – è avvenuto «nel pieno rispetto delle norme anti-Covid».

Pagano, che ha avuto l’incarico di rilanciare la politica della Lega in provincia di Vibo Valentia, ha illustrato il lavoro compiuto in pochi mesi e il nuovo spirito che sta animando le attività del partito. «Stiamo lavorando perché il Vibonese possa dare un concreto contributo alla crescita della Lega in Calabria – ha detto– ma in quest’ottica chiediamo che la Lega abbia un occhio di riguardo per il nostro territorio, da sempre considerato a torto la cenerentola della Regione. Ci stiamo strutturando per ascoltare le esigenze delle persone, per provare a dare risposte ed in questo senso abbiamo costituito sei commissioni che lavorano sulle tematiche più sentite, dalla sanità al lavoro, dalla famiglia al welfare, dall’industria al turismo».

Roy Biasi, componente della segreteria nazionale del partito, ha aperto la serie degli interventi, ricordando l’appuntamento elettorale imminente alla Regione e in numerosi Comuni, esortando ad essere presenti ovunque. «Ho visto che a Vibo c’è una squadra viva ed attenta, di questo va dato merito a Pagano che ha fatto un gran bel lavoro. La provincia di Vibo Valentia ha potenzialità inespresse ed è un peccato vederla sempre in basso nelle classifiche della qualità della vita, ma l’imput per dare una scossa e per il cambiamento deve partire da noi. Se la provincia di Vibo Valentia avesse avuto la coesione e l’entusiasmo che vedo oggi, sicuramente avrebbe potuto stare meglio».

Il neo commissario regionale Saccomanno, nel fare a Pagano i complimenti per la nuova organizzazione della Lega a Vibo Valentia, ha garantito la massima considerazione per le istanze che perverranno dal territorio ma, ha ammonito: «Occorre remare tutti dalla stessa parte e continuare a crescere accogliendo persone che possono dare una mano a fare sempre meglio. Continuate cercare dei candidati per le prossime elezioni regionali in grado di rappresentare Vibo. Abbiamo bisogno di persone capaci e trasparenti. La Calabria ha bisogno di risalire la china dove siamo finiti, anche grazie alla classe dirigente del passato. Dobbiamo avere presente il modello della Lega al Nord e dobbiamo essere in grado di portarlo al Sud».

«Il cambiamento è facile da predicare, difficile da attuare, dobbiamo essere in grado di fare ciò per cui ci siamo impegnati con la gente», con queste parole ha aperto il suo intervento Pasquale Pepe. Il parlamentare non ha mancato di fare un passaggio sulla decisione della Lega di sostenere Draghi nella formazione di un nuovo Governo. «Salvini ha fatto bene a dare sostegno a Draghi – ha spiegato – è importante in questo momento dare un segnale al Paese e dire che ci siamo e che per il bene comune, per il momento, siamo disposti a mettere da parte le nostre istanze, per poi riproporle quando, finita l’emergenza, saremo in grado di andare alle elezioni».

Quale responsabile del Dipartimento Sud della Lega, Pepe ha evidenziato come per il futuro «non bisogna chiedere soldi per il Sud, ma chiedere i soldi finalizzati a dei progetti. Prima dobbiamo essere in grado di elaborare dei progetti per i quali poi andremo a chiedere i finanziamenti. E’ questa la nuova visione di cui abbiamo parlato anche a Confindustria di Vibo Valentia».

Articoli correlati

top