giovedì,Aprile 18 2024

Hotspot di Portosalvo, Lega Vibo: «Struttura al limite, si affronti l’emergenza sbarchi»

Il coordinamento provinciale sollecita una efficace risoluzione: «Bisogna tutelare realtà già provate da numerose problematiche»

Hotspot di Portosalvo, Lega Vibo: «Struttura al limite, si affronti l’emergenza sbarchi»

In merito alla situazione dell’hotspot di Portosalvo, la Lega di Vibo Valentia chiede l’intervento delle autorità competenti per un’efficace risoluzione del problema. «Il flusso di migranti, intensificatosi con la stagione estiva, ha raggiunto un livello preoccupante nell’hotspot allestito nella zona industriale di Portosalvo. Con l’ultimo sbarco, avvenuto qualche giorno fa – sottolinea il coordinamento provinciale- la struttura sembra sia arrivata al limite della sua capienza ricettiva e, dal lato igienicosanitario, presenta grossi problemi. Per non parlare dell’emergenza sociale che si è creata nella zona, viste le lamentele dei residenti e dell’utenza scolastica presente nelle vicinanze, preoccupati dal punto di vista della sicurezza urbana».

La Lega Vibo aggiunge: «Crediamo che l’accoglienza non possa essere fine a sé stessa, ma che debba andare di pari passo con l’integrazione e ciò deve avvenire in complessi adeguati e secondo precise disposizioni. Non dimentichiamoci che, trovandoci in un’area prettamente industriale, sarebbe stato opportuno ponderare bene la situazione sin dal primo momento, viste le problematiche che la zona presenta in termini di riqualificazione e di emergenza. Basti pensare alla questione rifiuti che spesso riempie le pagine dei giornali, o all’attenzione sul torrente Sant’Anna che, senza un’adeguata e periodica manutenzione, potrebbe provocare danni dal punto di vista idrogeologico. Di conseguenza il porto di Vibo Marina, che sarebbe dovuto diventare rampa di lancio per il turismo di lusso, si sia ormai ridotto ad uno scalo di disperazione. Quello che chiediamo – concludono – è attenzione verso il nostro territorio da parte delle istituzioni, un territorio che ha già di per sé le sue problematiche e non sarebbe il caso di sovraccaricarlo di altro. Facciamo appello allo Stato e all’Unione Europea per trovare al più presto lo strumento efficace contro l’emergenza sbarchi, senza dimenticare di tutelare quelle realtà che da sole non possono fronteggiare l’eventualità».

LEGGI ANCHE: Centro di accoglienza a Portosalvo, Roschetti: «Saturo e in condizioni igienico sanitarie preoccupanti»

Migranti, Console (Fi): «Affrontare convivenza a Portosalvo tra migranti e corpo scolastico»

Vibo Marina, al via le operazioni di sbarco per 77 migranti – Video

Articoli correlati

top