Politiche 2018 | Al Senato nel Vibonese vince il centrodestra ma il M5S conquista il Collegio

E’ Silvia Vono l’eletta nell’uninominale. I Cinque Stelle primo partito in 9 paesi, il Pd solo in due. Negli altri centri e nella città di Vibo Forza Italia al primo posto

E’ Silvia Vono l’eletta nell’uninominale. I Cinque Stelle primo partito in 9 paesi, il Pd solo in due. Negli altri centri e nella città di Vibo Forza Italia al primo posto

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

E’ Silvia Vono del Movimento Cinque Stelle la senatrice del Collegio uninominale numero 3 che comprendeva, oltre a tutta la provincia di Vibo Valentia anche le città di Catanzaro e Lamezia Terme, il Catanzarese e tutto il Soveratese. Silvia Vono, avvocato di Soverato, ha ottenuto 82.283 pari al 39,18% delle preferenze battendo il candidato del centrodestra, Pietro Aiello, senatore uscente di Forza Italia, che si è fermato a 77.385 voti, pari al 36,84%. Solo terza la candidata del Partito democratico, Aquila Villella, che ha ottenuto 36.635 voti pari al 17,44%, sostenuta anche da altre tre liste di centrosinistra. 

Informazione pubblicitaria

A fare la differenza nel collegio è stata la città di Catanzaro dove Silvia Vono ha ottenuto 18.285 voti (45,07%), mentre Pietro Aiello si è fermato a 13.357 voti (32,92%) e Aquila Villella del Pd solo terza con appena 6.325 voti (15,59%). 

Anche Lamezia Terme ha detto la sua a favore del Movimento Cinque Stelle con Silvia Vono che ha ottenuto 12.931 voti (44,43%) staccando Pietro Aiello e il centrodestra (9.658 voti pari al 33,19%). Aquila Villella ed il Pd a Lamezia si sono fermati a 4.675 voti pari al 16,06% delle preferenze. 

In netta controtendenza rispetto al Catanzarese, al Lametino ed al Soveratese, la provincia di Vibo dove la candidatura del vibonese Giuseppe Mangialavori ha trascinato Forza Italia. Non è bastato però per ribaltare il risultato finale. Pietro Aiello, infatti, è uscito sconfitto dal confronto con la candidata del Movimento Cinque Stelle. 

Andando ad analizzare i voti al Senato nel Vibonese – che nella quota proporzionale hanno registrato proprio la scontata elezione di Giuseppe Mangialavori (candidato capolista con Forza Italia) – si scopre che nella città di Vibo Valentia Pietro Aiello ottiene 7.254 voti pari al 48,45% delle preferenze, mentre Silvia Vono del Movimento Cinque Stelle a Vibo ottiene 4.672 voti pari al 31,20%. Nel comune di Vibo (comprensivo anche di tutte le frazioni) Aquila Villella del Pd si ferma a 2.155 preferenze pari al 14,39%. A livello di singola forza politica, nel comune di Vibo per quanto riguarda il voto del Senato il primo partito è Forza Italia con 5.671 voti (38,59%), mentre il Movimento Cinque Stelle si attesta a 4.546 voti (30,93%). Il Pd si ferma invece a 1.808 pari al 12,30% dei consensi. Quarta forza politica al Senato nel comune di Vibo si attesta a sorpresa la Lega votata da 971 vibonesi (6,60%), superando anche Fratelli d’Italia che si ferma a 403 voti (2,74%).

Passando a Pizzo, invece, il voto al Senato premia il Movimento Cinque Stelle, con Silvia Vono che ottiene 1.659 preferenze (41,16%), mentre Pietro Aiello (centrodestra) si ferma a 1.421 (35,26%) e la candidata del centrosinistra (Pd, Civica Lorenzin, Europa e Insieme), Aquila Villella, si deve accontentare di 617 voti (15,31%) con il Pd fermo 539 preferenze. 

A Serra San Bruno nell’uninominale del Senato vince il centrodestra con Pietro Aiello al 46,30% (1.515 voti), mentre il centrosinistra con Aquila Villella ottiene il 27,01% (884 voti) e il Movimento Cinque Stelle si attesta a 679 preferenze (20,75%). 

A Filadelfia a prevalere al Senato è Pietro Aiello con 1.041 voti (40,30%), seguita da Silvia Vono del Movimento Cinque Stelle con 994 voti (38,48%), mentre il centrosinistra con Aquila Villella non va oltre i 421 voti (16,29%). A Tropea al Senato ad ottenere i maggiori consensi è Pietro Aiello con 1.548 voti (53,60%), mentre il M5S con Silvia Vono ottiene 714 voti (24,72%) ed il centrosinistra con Aquila Villella 441 voti (15,27%). 

A Mileto vittoria di Pietro Aiello e del centrodestra con 1.542 voti (50,80%), seguito dal M5S con Silvia Vono che ottiene 884 voti (29,12%). Centrosinistra e Pd fermi al 15,74% (478 voti). A Nicotera 1.101 voti per Pietro Aiello ((43,41%), 825 Silvia Vono del M5S (32,53%), mentre Aquila Villella si ferma a 427 voti (16,83%). 

A Soriano Calabro i voti per Pietro Aiello sono 432 (46,55%), 243 per Silvia Vono del M5S (26,18%), 184 per il Aquila Villella (19,82%). A Dinami vittoria del centrodestra con Pietro Aiello che si attesta a 466 voti (52,71%), seguito da Silvia Vono e dal M5S con 216 voti (24,43%). Aquila Villella ottiene solo 147 voti (16,62%). 

A Ricadi vittoria del centrodestra con Pietro Aiello che si attesta a 888 voti (39,46%), davanti a Silvia Vono del M5S con 722 voti (32,08), mentre il centrosinistra con Aquila Villella ottiene 485 voti (21,55%). Ricordiamo che a Ricadi il sindaco, Giulia Russo, è espressione del Pd, mentre dello stesso comune è anche il consigliere regionale, pure lui del Pd, Michele Mirabello. Il Partito democratico a Ricadi ottiene però all’uninominale del Senato solo 431 consensi, dietro al Movimento Cinque Stelle (662) ed a Forza Italia con 511 voti. 

A San Calogero, dove il sindaco Nicola Brosio – un tempo con l’Udc, alle regionali del 2014 sostenitore di un candidato del Pd ma che a questa tornata elettorale si è schierato con Mangialavoria vincere è stato il M5S che con Silvia Vono ottiene all’uninominale del Senato 756 preferenze (40,44%), superando di poco il centrodestra con Pietro Aiello a 742 voti (39,70%). Fermo al palo il centrosinistra e il Pd: Aquila Villella ottiene solo 294 voti (15,73%). 

A Briatico a prevalere è il centrodestra con 673 voti (39,94%), seguito dal M5S con 584 voti (34,65%). Solo terzo il centrosinistra con 341 preferenze (20,23%). 

Il Pd all’uninominale del Senato in provincia di Vibo vince solo ad Acquaro (37,17%) ed a Zaccanopoli (33,72%).

Il M5S primo partito nel Vibonese, oltre a Pizzo Calabro e San Calogero, in altri 7 Comuni. Con il 40,68% prima forza politica ad Arena (dove il sindaco Antonino Schinella è vicino a Bruno Censore ed al Pd che si ferma a 171 voti (29,23%). Solo terzo qui Pietro Aiello con 102 voti (17,43%). Vittoria del M5S all’uninominale del Senato anche a Drapia (36,59%), Filogaso (38,88%), Limbadi (39,07%), Polia (39,04%), San Costantino Calabro (43,73%), Vazzano (35,28%).

LEGGI ANCHE: 

Politiche 2018 | Ecco chi sono i nuovi 30 parlamentari calabresi

Politiche 2018 | Exploit Cinquestelle, esulta Dalila Nesci: «Abbiamo abbattuto il sistema»

Politiche 2018 | Wanda Ferro canta vittoria: «Spazzato via il centrosinistra delle clientele»

Politiche 2018 | Mangialavori è senatore: «Lavorerò con tutto me stesso per il territorio» (VIDEO)

Politiche 2018 | M5S primo partito a Vibo, boom di Civica popolare

Politiche 2018 | Wanda Ferro fa man bassa nel Vibonese, Bruno Censore sconfitto anche nella sua Serra

Politiche 2018 | Ad urne chiuse nel Vibonese l’affluenza si assesta al 65 per cento