venerdì,Dicembre 3 2021

Covid, cresce la pressione sugli ospedali: Calabria a rischio zona gialla

Secondo Agenas, superate le soglie critiche di occupazione dei reparti di area medica e delle terapie intensive. Cresce l'attesa per la Cabina di regia di venerdì

Covid, cresce la pressione sugli ospedali: Calabria a rischio zona gialla

Si fa concreto il rischio che la Calabria passi in zona gialla, a causa del peggioramento degli indicatori sulla diffusione del Covid 19. Gli ultimi dati ufficiali registrano il superamento delle soglie critiche di occupazione dei posti letto Covid negli ospedali calabresi: secondo l’ultima rilevazione dell’Agenas, aggiornata a ieri sera, i reparti di area medica (malattie infettive, medicina generale e pneumologia) in Calabria sono occupati al 17%, due punti percentuali in più rispetto alla soglia di rischio. Ma a preoccupare è soprattutto l’aumento dei ricoveri nelle terapie intensive, ricoveri che – secondo il bollettino della Regione Calabria – sono al momento 18 su 178 posti letto disponibili: per l’Agenas questa proporzione configura una percentuale di occupazione del 10%, che è la soglia di rischio. [Continua in basso]

Altro parametro di cui si tiene conto per il passaggio nella fascia con maggiori restrizioni è poi l’incidenza settimanale, che dev’essere superiore ai 50 casi ogni centomila abitanti. In Calabria si attesta attualmente a 89,12. Dunque, tutti e tre gli indicatori (dati aggiornati al 13 settembre) superano le soglie critiche per il passaggio da zona bianca a gialla.

Ai fini dell’eventuale passaggio della Calabria in zona gialla saranno decisive le rilevazioni della giornata di oggi, perché sono proprio i ricoveri del martedì della settimana di riferimento a essere considerati nel monitoraggio settimanale del venerdì da parte della Cabina di regia e dell’Istituto superiore di sanità: se sarà confermato il trend di questi ultimi giorni e i ricoveri nelle terapie intensive e nell’area medica saranno superiori alle soglie di rischio, il passaggio della Calabria in zona gialla sarà inevitabile. [Continua in basso]

In generale comunque in Calabria nelle ultime settimane si sta registrando un peggioramento degli indicatori del Covid 19: ieri in Calabria il tasso di positività – il rapporto tra tamponi eseguiti e tamponi risultati positivi – superava il 4,7%, mentre a livello nazionale era al 2,3%. Inoltre, per quanto riguarda la campagna vaccinale, la Calabria resta in penultima posizione nella classifica nazionale nel rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate: l’83,2%, a fronte di una media nazionale dell’88,3%.

Articoli correlati

top