Carattere

Disavanzo in Calabria che tocca i 127 milioni di euro. Per il ministro, Aziende sanitarie e Aziende ospedaliere nella nostra Regione sono amministrate da irresponsabili e temerari

Sanita'

E’ di 127 milioni di euro il disavanzo della sanità in Calabria. E’ quanto dichiarato oggi a Reggio Calabria il ministro della Salute, Giulia Grillo, che in mattinata ha visitato gli ospedali di Polistena e Locri. Il disavanzo non è ancora ufficiale, poichè trasmesso solo ieri sera dalla Regione Calabria ai commissari per il Piano di rientro dal deficit sanitario. E non mancano gli accenni all’Asp di Vibo Valentia. “E’ peggiorato il disavanzo sanitario - ha affermato il ministro Grillo - e siamo a 127 milioni di euro, di cui 28 milioni di euro extra gettito, il che significa che non si sa come si dovranno pagare questi 28 milioni di euro. Il timore è che debbano essere gli stessi cittadini calabresi a metterci dei soldi di tasca propria perchè dei temerari per non dire degli irresponsabili che dovevano amministrare correttamente le aziende sanitarie e le aziende ospedaliere non hanno fatto il loro dovere, anzi”. Il ministro quindi ha reso noti i dati del disavanzo nelle province calabresi: "l’Asp di Cosenza chiude con meno 32 milioni di disavanzo, l'Asp di Crotone con meno 32 milioni di disavanzo, l'Asp di Catanzaro con meno 40 milioni, l'Asp di Reggio Calabria con meno 22 milioni, l'Asp di Vibo in pareggio perchè - ha dichiarato il ministro - non eroga i servizi e non certo perchè sono bravi. L'azienda ospedaliera di Catanzaro ha chiuso con meno 28 milioni, l'azienda ospedaliera del Policlinico meno 21 milioni, Reggio Calabria meno 14 milioni. Abbiamo 244 unità di personale sanitario in meno rispetto al 2017 nonostante fossero stati sbloccati mille posti per assumere medici. Un quadro - ha concluso il ministro Grillo - che definire allucinante e da incubo è dire poco. Da quando ho nominato i commissari Cotticelli e Schael ho appreso della gravità della situazione che sta soffrendo la Calabria. Sono venuta anche oggi perchè mi sento anche calabrese e mi metto nei panni di quei cittadini calabresi che non hanno assicurati i servizi sanitari minimi. Stiamo parlando dell’unica regione in Italia che ha peggiorato i livelli essenziali di assistenza minima”.     LEGGI ANCHE: Blitz del Nas allo Jazzolino, parla il primario Zappia: «Qui carenze strutturali, non igieniche» - Video

Quegli spogliatoi sporchi e fuorilegge all’ospedale di Vibo - Video/Foto

Ospedale di Serra, ritardi nei lavori. Tassone: ora basta, pronti alla mobilitazione

Strada del Mare e Asp di Vibo nel “mirino” della Corte dei Conti

Sanità: l’Asp di Vibo si scusa con il deputato Sapia del M5S

Sanità: autisti del 118 di Vibo scrivono a Cotticelli: «Manca personale» 

Assenteismo e sanità a Serra, l’Asp di Vibo avvia i procedimenti disciplinari per gli indagati

Abuso d’ufficio, indagati i vertici dell’Asp di Vibo Valentia

Seguici su Facebook