venerdì,Dicembre 3 2021

Covid: a Serra domenica termina la “zona rossa”, ma il sindaco Barillari chiude ancora tutte le scuole

Il diffondersi del contagio da coronavirus mette paura al primo cittadino, che non ha esitato ad emettere oggi stesso un'apposita ordinanza

Covid: a Serra domenica termina la “zona rossa”, ma il sindaco Barillari chiude ancora tutte le scuole
Alfredo Barilari

«Sospensione dell’attività scolastica in presenza di tutte le scuole di ogni ordine e grado, presenti sul territorio, comprese quelle private». È quanto deciso dal sindaco di Serra San Bruno Alfredo Barilari con propria ordinanza sindacale, al fine di contenere nella cittadina della Certosa il diffondersi del contagio da Covid 19. Gli istituti scolastici, compresa anche la scuola dell’infanzia, rimarranno dunque chiusi dal 25 ottobre prossimo fino a giorno 30: ossia a partire dal giorno dopo la fine della “zona rossa” – dichiarata lo scorso 13 ottobre – a Serra San Bruno. Il capo dell’amministrazione comunale chiude, quindi, per una settimana ancora tutte le scuole, in quanto – spiega lo stesso primo cittadino nella sua ordinanza – «la situazione attuale impone la proroga delle misure precauzionali già contenute nell’ordinanza 651/2021 volte alla massina prudenza al fine di impedire l’ulteriore diffusione del contagio». Insomma, il contagio da Sars-CoV2 mette paura al primo cittadino di Serra San Bruno che, per evitare possibili nuovi focolai, ha deciso di proseguire sulla rotta della prevenzione.

Come detto, Serra San Bruno si trova attualmente in “zona rossa”. È stato il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, a firmare l’ordinanza che ha interessato il comune di Serra San Bruno, diventato un autentico focolaio di Covid 19. Le misure sono entrate a regime alle ore 22 del 13 ottobre scorso e rimarranno in vigore fino alle ore 22 di giorno 24 ottobre prossimo. Il provvedimento – lo ricordiamo – è arrivato dopo che il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia ha comunicato che a Serra San Bruno era stata registrata «una situazione di criticità in termini di diffusione del contagio da Sars-CoV-2, con un numero di casi attivi totali pari a 65 (poi aumentati nel corso dei giorni), dei quali circa il 71% segnalati negli ultimi 8 giorni, con una incidenza superiore ai valori di allerta in rapporto alla popolazione residente”. In passato il comune di Serra San Bruno era stato dichiarato già “zona rossa”.

Articoli correlati

top