mercoledì,Gennaio 19 2022

Poliambulatorio a Vibo Marina, l’Asp risponde alla Pro loco: «I locali trovateli voi»

Sulla mancata apertura del centro specialistico territoriale interviene il management aziendale sanitario: «evitare inutili polemiche»

Poliambulatorio a Vibo Marina, l’Asp risponde alla Pro loco: «I locali trovateli voi»
La sede degli uffici dell'Asp di Vibo Valentia e il commissario straordinario Maria Bernardi

Sulla mancata apertura del poliambulatorio specialistico territoriale che sarebbe dovuto sorgere a Vibo Marina, interviene oggi l’Asp di Vibo Valentia. «In riferimento a quanto dichiarato a mezzo stampa dal Presidente della Pro loco Enzo De Maria – è scritto in una nota stampa – corre l’obbligo di fare alcune precisazioni. Lo scorso mese di giugno c’è stato un incontro tra il Commissario dell’ASP Maria Bernardi e il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo a conclusione del quale è stata manifestata la reciproca volontà di procedere nella istituzione del Poliambulatorio. In tale circostanza – si precisa nella nota – il Commissario dell’Asp pose l’accento sulla necessità di trovare idonei locali, condizione indispensabile per la messa in opera del Poliambulatorio. [Continua in basso]

«Inidonei i locali della Capitaneria»

Avendo acquisito la disponibilità del Comando della Capitaneria di Porto di Vibo Marina di mettere a disposizione una propria struttura per la realizzazione dell’importante presidio sanitario, il Dirigente dell’Unità Operativa Gestione Tecnico Patrimoniale dell’ASP ha proceduto ad effettuare un sopralluogo presso la suddetta struttura evidenziando che i locali visionati, distribuiti al piano terra e al primo piano, necessitano di importanti interventi di ristrutturazione (pitturazione, rifacimento e adeguamento impianti elettrici, condizionamento e illuminazione, sostituzione infissi e porte). E’ stato inoltre riscontrata la necessità di effettuare interventi di manutenzione straordinaria del tetto. Tutti i lavori sopra menzionati comporterebbero un costo di circa 450.000/500.000 euro, somma che questa Azienda Sanitaria, allo stato attuale – prosegue il comunicato a firma dell’Azienda sanitaria vibonese-  non è in grado di sostenere. Si precisa a tale proposito, che al fine di poter allocare un Poliambulatorio è necessario che i locali abbiano tutti i requisiti minimi strutturali, tecnologici e impiantistici previsti dalla normativa.

«Perché non la individua la Pro loco la sede?»

Alla luce di quanto detto, questo Management, pur ribadendo la volontà alla realizzazione del poliambulatorio nel territorio di Vibo Marina, si trova, suo malgrado, nella oggettiva difficoltà di procedere in tal senso». La nota si conclude con la provocazione dell’Asp che chiede alla Proloco di «individuare appositi locali già ristrutturati che possano essere utilizzati con queste finalità. In assenza di riscontro – conclude la nota a firma dell’ufficio comunicazioni dell’Asp –  si invita il Presidente della stessa ad evitare inutili polemiche»

Articoli correlati

top