domenica,Ottobre 2 2022

Covid-19, anche i sindaci di Soriano e San Nicola da Crissa “blindano” i loro paesi

Adottate dai due primi cittadini del Vibonese nuove misure restrittive finalizzate a contenere il dilagare del contagio da Coronavirus

Covid-19, anche i sindaci di Soriano e San Nicola da Crissa “blindano” i loro paesi

La pandemia da Covid 19 ormai dilaga anche nel territorio provinciale di Vibo Valentia con un contagio che giorno dopo giorno fa segnare numeri impressionanti. E poi c’è la questione relativa al tracciamento che oggi sembra decisamente cosa difficile da fare.  I sindaci del territorio fanno appello alla responsabilità delle rispettive comunità, affinché vengano adottati comportamenti prudenti, mentre l’Asp corre ai ripari per tentare di fronteggiare questa quarta ondata pandemica. In questi giorni, poi, ci sono stati primi cittadini che hanno preferito “blindare” il proprio paese, come è accaduto a Filadelfia e Filogaso. In queste ultime ore, inoltre, anche i sindaci di Soriano Calabro e di San Nicola da Crissa, rispettivamente Vincenzo Bartone e Giuseppe Condello, hanno deciso di seguire la stessa strada, firmando ordinanze restrittive. [Continua in basso]

Cosa è stato deciso a Soriano

Preso atto, dunque, dell’attuale situazione pandemica del comune di Soriano, il sindaco ha firmato una ordinanza, le cui nuove misure entreranno in vigore nella giornata di domani, 31 dicembre. Ecco i provvedimenti: chiusura delle attività commerciali dalle ore 20 alle ore 5 del giorno successivo (dopo le 20 solo asporto); sospensione di tutte le cerimonie, le feste di compleanno, di laurea e altro; l’ingresso ai piccoli esercizi commerciali è consentito a una persona per volta;  chiusura di parchi giochi e piazze; chiusura degli impianti sportivi; sospensione di ogni attività nei centri di aggregazione sociale e religiose; sospensioni delle funzioni religiose in presenza; uffici comunali aperti al pubblico solo su prenotazione.

I provvedimenti adottati a San Nicola da Crissa

A San Nicola da Crissa, invece, i provvedimenti adottati dal sindaco con apposita ordinanza sono in vigore sin dalla giornata di oggi. Queste le misure: chiusura parchi e palazzetto comunale; chiusura mercato settimanale del martedì; divieto commercio ambulante sul territorio comunale; sospensione  manifestazioni civili e religiose; chiusura delle attività commerciali (bar, pub, pasticceria ed esercizi  assimilati) dalle ore 20,30 alle ore 5,30 del giorno successivo e relativo divieto di assembramento nelle adiacenze delle stesse (rimane consentito dopo le ore 20,30 il servizio di asporto); sospensione del mercato settimanale del martedì e tutte le cerimonie come “feste di compleanno, capodanno, ricorrenze e simili in cui sono previsti assembramenti di persone”; chiusura del palazzetto dello sport e dei parchi giochi all’interno del  territorio comunale; sospensione di ogni attività dei centri di aggregazione sociale e religiosa presenti sul territorio; sospensioni delle funzioni religiose in presenza; uffici comunali aperti al pubblico esclusivamente su prenotazione.

Articoli correlati

top