venerdì,Giugno 14 2024

L’Asp dopo le proteste a Serra: «L’ospedale sarà potenziato con sei nuove strutture»

In seguito al sit in organizzato dal Comitato San Bruno, il commissario Giuseppe Giuliano fa delle precisazioni sull'atto aziendale recentemente adottato e dice: «Disponibili al confronto»

L’Asp dopo le proteste a Serra: «L’ospedale sarà potenziato con sei nuove strutture»
Il commissario dell'Asp di Vibo Giuseppe Giuliano
Il sit in davanti all’ospedale

«Non si riescono a comprendere i motivi della protesta del “Comitato San Bruno” contro l’adozione del nuovo Atto aziendale da parte dell’Asp di Vibo Valentia». Inizia così la nota del commissario straordinario dell’Azienda sanitaria Giuseppe Giuliano, in seguito al sit in organizzato dal Comitato serrese. Prosegue Giuliano: «Una semplice lettura del testo farebbe notare – rispetto al vigente atto aziendale – il potenziamento del ruolo dell’ospedale di Serra San Bruno grazie all’aggiunta di sei strutture: una struttura complessa di Geriatria e ben tre nuove strutture semplici a valenza dipartimentale (quali la Radiologia, l’Anestesiologia, la Chirurgia ambulatoriale); sono previste, altresì, due nuove strutture semplici: Cardiologia e Neurologia. Si aggiunge l’istituzione di un Dipartimento funzionale interaziendale area medica post acuzie riabilitazione interamente dedicato al presidio ospedaliero di Serra. Tutto questo per far diventare attrattivo l’ospedale di Serra per nuove professionalità di dirigenti medici, nell’ottica di una valorizzazione del nosocomio stesso e del riconoscimento della sua importanza strategica. La direzione aziendale – conclude Giuliano – è disponibile a ogni confronto “istituzionale” che non abbia un significato “diverso” di quello della difesa del diritto alla salute dei serresi».

LEGGI ANCHE: Ospedale di Serra: dopo l’ultimo sit-in il “comitato San Bruno” annuncia un corteo

Una sola Tac in funzione per un’intera provincia: rotte quelle degli ospedali di Vibo e Serra

Articoli correlati

top