martedì,Giugno 25 2024

Vibo, siglata la Convenzione tra Asp e l’associazione volontari ospedalieri

Il protocollo è volto allo svolgimento delle attività di volontariato a favore dei pazienti ricoverati presso le strutture sanitarie dell'Azienda sanitaria provinciale

Vibo, siglata la Convenzione tra Asp e l’associazione volontari ospedalieri

Il Commissario straordinario dell’Asp, Generale Antonio Battistini, ha approvato la Convenzione tra l’Azienda sanitaria provinciale e l’Associazione Volontari Ospedalieri di Vibo Valentia per lo svolgimento delle attività di volontariato a favore dei pazienti ricoverati presso le strutture sanitarie dell’Asp. La suddetta Convenzione avrà durata per cinque anni e i volontari Avo, che presteranno servizio presso tutte le strutture ospedaliere dell’Asp di Vibo Valentia, saranno coperti da apposita polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi, infortuni e malattie, a carico dell’Avo Vibo Valentia. Finalità dell’Associazione di cui è presidente Elio Costa, è “fornire aiuto alle persone ammalate promuovendo e sostenendo le attività di carattere assistenziale, morale e materiale attraverso un servizio qualificato, volontario e gratuito”. L’Azienda sanitaria provinciale e l’Avo hanno dunque siglato la Convenzione della durata di cinque anni la quale, tra le altre cose, prevede che: l’associazione assicurerà una presenza amorevole accanto ai malati offrendo loro, durante la degenza, calore umano e dialogo nonché aiuto per lottare contro la sofferenza e la solitudine. L’Avo, si impegna anche a prestare aiuto psicologico ai degenti, svolgere attività di collegamento tra questi ultimi e le loro famiglie, di collaborazione con il personale ospedaliero per attività socializzanti o riabilitative e quant’altro si rivelasse utile per un sostegno psico – sociale dei degenti stessi e per un miglioramento della qualità degli interventi a vantaggio dei pazienti.

Asp Vibo, il generale Battistini

Su esplicita richiesta del personale medico – infermieristico i volontari potranno coadiuvare il personale di supporto (Oss e Ausiliario) nei servizi di accompagnamento all’interno e all’esterno del reparto, ma sempre nell’ambito della struttura ospedaliera, collaborare alla distribuzione dei pasti e ritirare referti. L’attività dell’Avo, che si avvale di personale volontario appositamente preparato, viene svolta in modo specifico presso le Unità operative ospedaliere di diagnosi e cura di tutti i presidi ricadenti nell’Asp di Vibo, secondo le direttive dei Direttori sanitari delle strutture. L’azione dell’associazione si porrà sempre in rapporto di integrazione con quella del personale sanitario e sociale delle strutture ospedaliere e non potrà mai configurarsi come supplenza dell’attività del personale stesso. Al fine di realizzare al meglio tale attività, i volontari saranno disponibili a partecipare a riunioni di reparto con il personale sanitario per ricevere adeguate indicazioni. In particolare la collaborazione ad attività socializzanti avverrà sotto la vigilanza del personale e la responsabilità dei vari Direttori delle strutture, ovvero dei Capi Sala dagli stessi delegati. Ai volontari sarà consentito l’ingresso nei reparti negli orari concordati con le direzioni sanitarie ospedaliere.

LEGGI ANCHE: Vibo, sit-in allo Jazzolino contro la riorganizzazione “penalizzante” della rete ospedaliera

Pediatria di Vibo, la carenza di organico induce l’Asp alle prestazioni aggiuntive dei medici

Vibo, l’Azienda sanitaria mira al potenziamento del servizio di ambulanze

Vibo, medaglia d’oro alla carriera al medico Giuseppe Sorbara

Medici cubani in arrivo a Vibo: l’Asp emana un avviso per intercettare strutture ospitanti

Ospedale di Vibo, buona sanità: operata a 103 anni in urgenza

Guardia medica di Nicotera, l’Asp cerca medici per garantire l’apertura h24

top