domenica,Novembre 27 2022

A Gerocarne la Giornata della memoria in ricordo delle vittime innocenti di mafia

Diverse le iniziative collaterali che si sono svolte in più scuole della provincia in occasione dell’iniziativa nazionale

A Gerocarne la Giornata della memoria in ricordo delle vittime innocenti di mafia
La giornata della memoria

Gerocarne ha ospitato la Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’evento, come da tradizione, si svolge il 21 marzo, primo giorno di primavera. Nel Vibonese la giornata si è tenuta nel piccolo centro delle Preserre ma iniziative collaterali si sono concretizzate in diverse scuole della provincia. L’appuntamento ha offerto agli studenti un modo per riflettere sugli effetti della criminalità organizzata nel tessuto economico-sociale nonché l’importanza delle scelte nel solco della legalità. Il 21 marzo, poi, rappresenta una data per omaggiare chi ha perseguito, anche a costo della vita, il sogno di un mondo libero dalle violenze. [Continua in basso]

Alcuni momenti della Giornata

Sono trascorsi 10 anni dall’uccisione del giovane Filippo Ceravolo, avvenuta su un’arteria a metà tra Gerocarne e una zona che ha un nome premonitore, “Calvario”. «Aveva 19 anni, tanti sogni, alle spalle una serata con gli amici: salì sull’auto di uno di loro a cui chiese un passaggio, senza immaginare che proprio quell’auto sarebbe stata, di lì a poco, bersaglio della ‘ndrangheta», aveva ricordato l’associazione Libera nel presentare la giornata. Sempre a Gerocarne, insieme al nome di Filippo, sono state ricordate tutte le vittime innocenti delle mafie. Toccante, la lettura di tutti i nomi. La cittadina si è anche collegata con la piazza di Napoli per ascoltare il messaggio di Don Luigi Ciotti.

Articoli correlati

top