lunedì,Settembre 26 2022

Al porto di Vibo Marina il fascino di “Esense”, fra le più belle barche a vela al mondo

Uno splendido yacht a vela di colore scuro, lunghezza di quasi 44 metri, costruito nei cantieri Wally di Monaco

Al porto di Vibo Marina il fascino di “Esense”, fra le più belle barche a vela al mondo
Lo Yacht "Esense"

Per gli appassionati di barche si tratta di un’impagabile attrazione. Il mondo della vela è fatto di contatto diretto con gli elementi naturali, di ritmi lenti, di silenzi suggestivi, di conoscenza profonda del mare e del vento. Tutta un’altra cosa rispetto ai superyacht a motore che, benché lussuosi e di proporzioni maestose, non emanano lo stesso fascino e non riescono a suscitare le emozioni di una barca a vela. In particolare quando non si tratta di una comune imbarcazione, come se ne vedono tante, ma di una star nel suo genere. Parliamo dello yacht “Esense”, da alcuni giorni ormeggiato nel porto di Vibo Marina, uno splendido yacht a vela di colore scuro, lunghezza di quasi 44 metri, costruito nei cantieri Wally di Monaco. Un capolavoro galleggiante creato dal patron di Wally Yacht, Luca Bassani, appartenente alla famiglia di industriali milanesi fondatori del gruppo BTicino, leader mondiale nei componenti elettrici, ma con la passione per lo yachting. [Continua in basso]

“Esense” è stata disegnata dall’americano Bill Trip, il cui motto è “le mie barche devono volare sull’acqua, non affondarvi”. Diciassette tonnellate di carbonio per lo scafo e un albero che svetta a circa 60 metri con quattro ordini di crocette. Il ponte, interamente in teak color sabbia, è completamente sgombro di sovrastrutture; tutte le manovre sono comandate dal sistema “Magic Trim”. Al salone principale si accede da due scale simmetriche situate a poppa, dove si allarga una “terrazza sul mare” che raggiunge i 21 mq. Gli interni sono stati ideati dall’architetto francese Odile Decq, nel soggiorno una grande vetrata offre una vista mozzafiato sul mare. Una barca unica, frutto del lavoro di un team internazionale, un mix di eleganza e tecnologia che è stata anche la location per il film “Last summer”.

top