sabato,Giugno 15 2024

Archeologia didattica per le scuole elementari di Vibo Marina, Portosalvo e Bivona

Il progetto avviato dalla direttrice del Polo Museale di Soriano, è approdato nell'istituto Amerigo Vespucci su richiesta del dirigente Sangeniti che ha valutato i laboratori come una preziosa fonte di crescita per gli alunni

Archeologia didattica per le scuole elementari di Vibo Marina, Portosalvo e Bivona

Sulla scia del grande successo ottenuto prima delle feste natalizie, continuano le attività laboratoriali del Polo Museale di Soriano Calabro, condotte dalla direttrice Mariangela Preta, che ha portato i suoi laboratori fin dentro le mura scolastiche. Infatti, grazie ad un accordo tra il dirigente scolastico Giuseppe Sangeniti dell’Istituto Comprensivo Statale “Amerigo Vespucci” e l’archeologa Mariangela Preta, si sono avviati i laboratori di archeologia didattica che vedono protagonisti i bambini delle scuole elementari delle Marinate. Il primo, dei sei incontri previsti, si è svolto tra le scuole di Portosalvo e Bivona in cui i bambini hanno realizzato un manufatto in ceramica utilizzando la rudimentale tecnica del colombino. [Continua in basso]

Gli altri incontri previsti, saranno dedicati alla realizzazione di un mosaico e di un affresco. Il progetto avviato vedrà la sua conclusione nel mese di maggio con un viaggio d’istruzione presso il Polo Museale di Soriano Calabro. I laboratori offrono ad insegnanti e alunni occasioni di conoscenza per capire e affrontare le dinamiche storico-culturali relative al territorio calabrese dalla Preistoria all’Alto Medioevo. Il patrimonio archeologico, infatti, è al centro delle proposte educative e punto di partenza per sviluppare competenze, saperi e abilità trasferibili e trasversali a diverse discipline, per organizzare processi di apprendimento e per promuovere un approccio ragionato al bene culturale e acquisire consapevolezza del suo valore. “Grazie all’archeologia didattica- ha dichiarato la Preta – i bambini hanno l’opportunità di compiere un viaggio nella storia attraverso le antiche pratiche di lavorazione e modellazione dell’argilla, la decorazione a mosaico o diventare abili decoratori attraverso la tecnica dell’affresco”. Questo progetto, ha spiegato il dirigente scolastico Sangeniti “ha l’obiettivo di avvicinare e coinvolgere i più piccoli alla conoscenza del patrimonio storico, archeologico e culturale del territorio, la traduzione immediata dei concetti appresi a scuola e durante il laboratorio, in esperienza concreta come protagonisti della scoperta o della creazione, rappresenta una preziosa fonte di crescita per i bambini di oggi, uomini e donne del domani”.

LEGGI ANCHE: Polo Museale di Soriano: centinaia di alunni per i laboratori di archeologia

Gli alunni dell’Istituto Vespucci di Vibo Marina incontrano gli eroi dell’aria – Video

Vibo, l’impegno di Libera nelle scuole: percorso sulla cittadinanza responsabile

Articoli correlati

top