lunedì,Maggio 20 2024

Statuetta di Sant’Antonio trafugata da Tonnara Bivona, l’appello: «Sia restituita»

Di scarso valore commerciale ma di grande significato identitario, fu rubata probabilmente nel periodo post alluvione del 2006. Nel giorno del Santo di Padova, lo studioso Antonio Montesanti auspica una sua pronta restituzione

Statuetta di Sant’Antonio trafugata da Tonnara Bivona, l’appello: «Sia restituita»
La statuetta in alcuni frame di un video del 1991

Nella seconda metà dell’Ottocento, l’amministratore del duca Pignatelli di Vibo Valentia, Gaetano De Carolis, avviò la costruzione, per conto della Corte Ducale, della Tonnara di Bivona. Uno dei suoi primi pensieri fu di far costruire, adiacente alla Loggia, una chiesa che servisse sia ai marinai che alla gente del posto e al viandante che “passando per la strada, trova come un dolce e inatteso conforto alle ansie faticose e ai sospiri del cuore, tendenti ad una vita migliore di questa”. La chiesa fu provvista con le statue di Sant’Antonio e di San Francesco di Paola e aperta nel 1883 con la benedizione del vescovo di Mileto, mons. Carvelli. Probabilmente sin dall’epoca della costruzione della loggia, esisteva anche una piccola statua in cera rivestita di stoffa, in stile settecentesco, posta in una cona in alto, quasi irraggiungibile, nel corridoio che dalla zona dell’amministrazione conduce alla loggia. «Sant’Antonio – spiega lo studioso Antonio Montesanti – si riconosceva appena, grazie al Bambinello seduto su un libro e tenuto da una mano quasi del tutto priva delle dita, in quanto danneggiata parzialmente dal calore delle torride giornate estive. La statuetta scomparve nel 2006, probabilmente nei giorni tristi del dopo-alluvione e da allora non ne conosciamo la sorte. Mi auguro che quanti hanno privato la comunità di Bivona di quella antica statuetta la riconsegnino presto, magari come gesto di riparazione per un furto che non ha giustificazione. Sarebbe un bel gesto propiziatorio riaverla, sia per la comunità che per il tortuoso percorso ventennale che ancora non consente l’istituzione del Museo, plurifinanziato eppure ancora negato».

LEGGI ANCHE: A Bivona la tradizionale e attesa festa di Sant’Antonio

Vibo, Tonnara di Bivona: il Comune approva il progetto definitivo del Museo del Mare

Articoli correlati

top