giovedì,Aprile 18 2024

Spilinga: la beffa del concerto di Fred De Palma arrivato con tre ore di ritardo, nella stessa sera era a Cirò

I consiglieri comunali Contartese, Pugliese, Dotro e Pontoriero, attaccano il Comune di Spilinga per «la cattiva figura e il danno d'immagine al paese»

Spilinga: la beffa del concerto di Fred De Palma arrivato con tre ore di ritardo, nella stessa sera era a Cirò

A pochi giorni dalla conclusione dello “‘Nduja Village” l’evento che ha richiamato a Spilinga migliaia di persone, i consiglieri comunali Silvano Contartese, Pasquale Pugliese, Nunziato Dotro e Laura Pontoriero, attaccano il Comune di Spilinga per la “cattiva” figura e il danno d’immagine al paese, dopo la beffa del concerto di Fred De Palma che si è esibito con oltre tre ore di ritardo. Il motivo è presto spiegato: l cantante, quella stessa sera, si è esibito a Cirò Marina, nell’ambito del Krimisound. Concerto previsto per le ore 2:,45, mentre a Spilinga si sarebbe dovuto esibire alle ore 23:00. «Spilinga, da sempre, è conosciuto come il paese dell’ospitalità e dell’accoglienza – si legge nella nota a firma dei 4 consiglieri -. Prova ne è il successo che ogni anno registra la sagra della ‘nduja. Un evento questo che oramai ha raggiunto fama internazionale, con la partecipazione di migliaia di presenze, e che da solo, senza alcuna forma di pubblicità, rappresenta al meglio lo spirito ed il carattere ospitale degli spilingesi». Alla luce di queste considerazioni, i consiglieri comunali, «a tutela dell’immagine di Spilinga – spiegano – ritengono necessario porre alcuni interrogativi ed esternare alcune riflessioni circa la “cattiva” figura che il paese di Spilinga ha rimediato in occasione dell’evento dell’11 agosto. Un evento che avrebbe dovuto garantire, per come prospettato dal calendario del programma “’Nduja Village” e riportato soprattutto sulla pagina ufficiale dell’amministrazione comunale, la presenza per le ore 23:00 del cantante Fred De Palma. Tale evento, tuttavia, per come poi rivelatosi, è stato una grande beffa per tutto il pubblico pagante che, numeroso ed accorso anche da fuori provincia, ha invece dovuto assistere ad uno spettacolo indecoroso e potenzialmente rischioso per l’ordine pubblico. D’altronde, solo l’intervento massiccio delle forze dell’ordine è riuscito a placare gli animi dei partecipanti che, innervositi a causa dell’assenza dell’artista (intervenuto soltanto alle ore 02:15 ), avevano iniziato legittimamente a richiedere informazioni nonché il rimborso del biglietto. A nulla, peraltro, sono valse le continue rassicurazioni del vicesindaco Franco Barbalace, il quale, salito sul palco, ha cercato invano di giustificare, arrivando persino a mistificare i fatti, il ritardo dell’artista. Ebbene, dinanzi a tali fatti, i sottoscritti consiglieri pongono al sindaco Marasco, quale legale rappresentante del Comune, una serie di interrogativi: Chi ha organizzato l’evento? Quale ruolo ha avuto il Comune di Spilinga nell’organizzazione dello spettacolo? Quale ruolo ha rivestito il Comitato sagra della Nduja? I pochi rimborsi dei biglietti da chi sono stati effettuati? A quale titolo il vicesindaco, assumendosene la responsabilità, ha garantito la certezza del rimborso da parte del Comune? Sulla base di quali elementi temporali è stato organizzato l’evento per le ore 23:00 a Spilinga visto che, salvo il dono dell’ubiquità, Fred De Palma era impegnato a Cirò Marina proprio sino alle ore 23:00? I restanti rimborsi perché, ancora ad oggi, non sono stati effettuati? Interrogativi – concludono i quattro consiglieri – che nascono dall’esigenza di voler dare immediata risposta ai cittadini di Spilinga e non solo, ripristinando cosi il buon nome e l’immagine di Spilinga».

LEGGI ANCHE: Spilinga, quattro giorni di festa “piccante” per celebrare la ‘nduja

‘Nduja, cipolla, pitta chjina, fileja, vino e tanto altro: ecco le principali sagre di agosto nel Vibonese

Articoli correlati

top