sabato,Aprile 13 2024

Bivona, lo storico Montesanti: «Museo della tonnara? Cantieri aperti da decenni»

L’artista sottolinea i pochi passi in avanti nella realizzazione del polo museale: «Non sono bastati 5 sindaci per istituirlo»

Bivona, lo storico Montesanti: «Museo della tonnara? Cantieri aperti da decenni»
La Tonnara di Bivona

«No, probabilmente non ci sarà mai un sindaco di Vibo Valentia in grado di istituire finalmente il Museo della Tonnara a Bivona». L’aria di festa non mitiga l’amarezza dell’artista e studioso Antonio Montesanti che continua, anche attraverso i social, a tenere alta l’attenzione sui siti d’interesse culturale vibonesi in attesa (ancora) di piena valorizzazione. Nonostante il trascorrere del tempo, per la struttura collocata nella frazione di Vibo, capace di raccontare la storia economica e sociale del comprensorio, nessuna decisiva svolta. La conta dei giorni consegna un quadro tutt’altro che roseo: «Lo dimostra il fatto che fino ad oggi – specifica Montesanti- non sono bastati 5 sindaci, 68 assessori, 204 consiglieri comunali, decine di dirigenti, funzionari, consulenti e 5.797 giorni per istituire il Museo della Tonnara finanziato… almeno 6 volte. Da decenni i cantieri aperti sono una cosa ed il Museo rimane altra cosa, mai organizzata».

Lo storico analizza: «Visto che finora non sono bastati 3 milioni di euro, probabilmente non basterà nemmeno quest’ultimo 1 milione di euro per fare veramente il Museo». Eppure, la realizzazione di un polo museale consentirebbe a Bivona di poter racchiudere e veicolare una tradizione lunghissima, parte integrante della propria identità: «Intanto anche oggi non rimane che aggiungere un nuovo giorno ai 5.797 giorni trascorsi dall’acquisto degli arredi museali, che rimangono imballati nel comune di Vibo Valentia nonostante siano stati acquistati nel 2008? Oppure da ieri – si chiede- li hanno istallati?». E intanto «il protempore è solo il quinto sindaco che spende un finanziamento senza aver istituito il Museo civico della Tonnara, senza che una equipe di esperti possa guidare gli interventi sulle strutture, sui barconi, ed a dare linee guida sul nuovo allestimento museale realizzando nel contempo iniziative culturali in grado di mantenere vivo l’impegno del recupero dell’intera tonnara di Bivona durante i lavori». Altro tema concerne il centro lettura: «È sempre chiuso. 50mila euro spesi per rispristino dei locali ed arredi, lavori terminati a giugno, Casa del Rais ed auditorium della tonnara… rimasti chiusi». Lo storico rimarca infine: «Se non si pensano ai giusti contenuti e che il Museo debba riaprire dopo la fine dei lavori… non promette nulla di buono. E il “nulla di buono” è già accaduto e riaccadrà».

LEGGI ANCHE: Tonnara di Bivona, sopralluogo del sindaco per stato lavori 

Tonnara di Bivona, l’appello dello storico Montesanti: «Si riapra al più presto la casa del rais»

Vibo, Tonnara di Bivona: il Comune approva il progetto definitivo del Museo del Mare

Articoli correlati

top