sabato,Aprile 20 2024

Sistema bibliotecario vibonese in crisi, ancora nessuna candidatura alla carica di presidente

Gli uffici dell’ente intervengono anche sullo “sfratto”: «Cosa accadrà con arredi e utenze a carico del Sbv? Le decisioni future dovranno tenere conto della posizione netta assunta dal Comune in merito alla chiusura completa della sede»

Sistema bibliotecario vibonese in crisi, ancora nessuna candidatura alla carica di presidente
Il presidente Sbv uscente, Fabio Signoretta

«Nella giornata di ieri gli uffici del Sistema bibliotecario vibonese hanno notificato a tutti gli organismi competenti il verbale della seduta del Comitato di gestione dei sindaci comunicando che non è pervenuta, per la seconda seduta consecutiva, alcuna candidatura alla carica di presidente. Si è quindi chiesto ad ogni ente destinatario della missiva di voler assumere le determinazioni di rispettiva competenza». È quanto riportato dall’ente in una nota stampa nella quale si precisa: «Ritenuto che la mancata elezione del presidente rappresenta un grave pregiudizio per la prosecuzione dell’attività, si è comunicato infine che il presidente uscente per fine mandato Fabio Signoretta, a decorrere dalla data del 15 marzo (termine di prorogatio stabilito dalla legge) non potrà più disporre dell’adozione di atti utili a garantire i servizi, la custodia dell’immobile ed il rispetto dei contratti in essere. Il presidente aveva opportunamente convocato per giovedì 7 marzo il comitato tecnico ristretto nominato dall’Assemblea (composto da Fabio Signoretta, Corrado Antonio L’Andolina, Antonio Giacomo Lampasi, Giuseppe Condello e Maria Limardo) per investirlo della presente condizione». «Una condizione ulteriormente aggravata però da una nuova nota del Comune di Vibo Valentia con la quale – evidenzia il Sbv – si comunica che, dal primo marzo (e quindi con due giorni di preavviso), l’Auditorium posto all’interno del Palazzo Santa Chiara tornerà nella disponibilità del Comune di Vibo Valentia, senza però alcuna precisazione in merito a ciò che accadrà con tutti gli arredi di proprietà del Sistema e con tutte le utenze che ad oggi sono completamente a carico dello stesso Sbv. Le future decisioni della politica sulle sorti del Sistema dovranno ora tenere necessariamente conto di questa posizione netta ed ufficiale assunta dal Comune di Vibo Valentia in merito alla chiusura completa della sede».

LEGGI ANCHE: Vibo, il Comune pronto a “sfrattare” il Sistema bibliotecario

Sbv, il presidente uscente Signoretta risponde alla Princi: «Quadro debitorio chiaro»

Sbv, Princi: «La Regione non può intervenire, non rendicontate cospicue risorse»

Sistema bibliotecario, il sindaco Limardo: «Impossibile ripianare i debiti, avviare la liquidazione dell’ente»

Articoli correlati

top