sabato,Maggio 25 2024

Filadelfia, prosegue il progetto “VolontarIO, prima persona plurale”: coinvolte le scuole

In campo l’associazione Augustus. Al centro dell’incontro il tema “Persone normali che fanno cose eccezionali”

Filadelfia, prosegue il progetto “VolontarIO, prima persona plurale”: coinvolte le scuole

Continuano gli incontri con l’Augustus di Filadelfia per il progetto “VolontarIO, prima persona plurale”, con i ragazzi del triennio dell’istituto omnicomprensivo di Filadelfia. Nell’ambito dell’ultimo incontro, il dibattito si è sviluppato sul tema: “Persone normali che fanno cose eccezionali”. L’appuntamento ha ripercorso la storia della Protezione civile dal tragico fatto di cronaca di Alfredino Rampi e del suo Angelo di nome e di fatto Angelo Licheri che si calò nel pozzo per cercare di salvarlo. Da quel tragico evento, si svilupparono argomenti quali: la protezione civile come organo statale, l’empatia, la solidarietà sociale. Attraverso l’intervento della psicologa Amalia Capocasale si è cercato di coinvolgere i ragazzi in argomenti delicate e importanti per la costruzione di una società volta alla solidarietà e all’aggregazione sana.

LEGGI ANCHE: L’archeologia al femminile, bilancio positivo per l’evento “Armos” a Rombiolo

Jonadi, la scuola primaria di Nao alle prese con l’esperienza dello shopping

Congedo paternità, bassa adesione in provincia di Vibo: i dati di Save the Children

Articoli correlati

top