domenica,Gennaio 29 2023

Asd Briatico, mister Nicolino guida la prima squadra: «Tra le formazioni più giovani»

Ufficializzato l’incarico per la nuova stagione: «Le vittorie più belle sono quelle che ancora devono venire e speriamo che i nostri valori alla fine siano nuovamente premiati»

Asd Briatico, mister Nicolino guida la prima squadra: «Tra le formazioni più giovani»
Mister Nicolino con il presidente Chianese, sullo sfondo lo stadio San Nicola (foto dalla pagina fb della Asd Briatico)

«Siamo alla quarta settimana di preparazione e il lavoro procede esattamente per come avevo previsto. Ci stiamo allenando tanto e non ho mai trovato così tanta collaborazione come da parte di questi ragazzi». Mister Mirko Nicolino parla nelle vesti di allenatore della prima squadra dell’Asd Briatico. L’incarico è stato ufficializzato pochi giorni fa ma quello con la società calcistica locale è un legame con radici profonde. La stagione 2021-2022 ha portato bene alla Asd Briatico e segnato la promozione in Seconda categoria della prima squadra. [Continua in basso]

Mister Nicolino, foto Officina fotografica

Il nuovo anno, però, è tutto da scrivere: «Anche quest’anno saremo una delle formazioni più giovani della nostra categoria e per noi è solo motivo di orgoglio. Per i motivi più disparati (lavoro e università principalmente), se ne sono andati alcuni ragazzi molto bravi ai quali va il nostro più sincero in bocca al lupo, ma li abbiamo sostituiti con giovani altrettanto promettenti». Sugli obiettivi, idee chiare: «Sappiamo bene che ci sono squadre che dispongono di budget di un certo tipo e spetta a loro quindi l’onere di provare a vincere questo campionato. Il progetto di Asd Briatico – aggiunge mister Nicolino – non cambia di una virgola, è un piano quinquennale sul quale siamo in netto anticipo. Si prosegue sulla strada tracciata lo scorso anno con la valorizzazione dei ragazzi della Costa degli Dei e la volontà di dare fastidio a chiunque scenderà in campo contro di noi. Anche perché quest’anno abbiamo la possibilità di farlo finalmente sul terreno del San Nicola, nella nostra città».

L’entusiasmo è crescente. Sia da parte dei giocatori che della comunità: «Non conosco altri modi per preparare questa squadra se non con il lavoro, il sacrificio, l’organizzazione e soprattutto l’umiltà. È il valore che ci dovrà contraddistinguere sempre se vorremo toglierci delle soddisfazioni anche quest’anno. Per quanto mi riguarda, la promozione della passata stagione è stata archiviata in poche ore a maggio scorso». Non a caso, tiene a puntualizzare l’allenatore: «Dalla mattina dopo questo gruppo di lavoro – dal presidente Catello Chianese, al vice Daniele Pandullo, passando per il dg Enzo Comerci, il ds Sergio Barillari e tutti gli altri dirigenti – si è subito rimboccato le maniche per proseguire sulla via tracciata». Un percorso che riserverà certamente ostacoli ma anche occasioni di crescita e di riscatto: «Le vittorie più belle sono quelle che ancora devono venire e speriamo che i nostri valori alla fine siano nuovamente premiati. Colgo l’occasione- conclude Nicolino – per dare il benvenuto al mister Michele Pungitore, mio ex allenatore, che ha accettato di darmi una mano sul campo entrando nello staff tecnico».

Articoli correlati

top