venerdì,Dicembre 3 2021

Mileto, gli africani Nawuyirisginege e Kemboi trionfano alla sesta edizione de “La Normanna”

Alla prestigiosa gara podistica internazionale hanno partecipato poco meno di 300 atleti provenienti da tutto il mondo

Mileto, gli africani Nawuyirisginege e Kemboi trionfano alla sesta edizione de “La Normanna”
Una precedente edizione della gara

Il ruandese Pontien Ntawuyirisgintege e la keniota Vivian Jerob Kemboi, sono loro i vincitori delle categorie maschile e femminile della sesta edizione della prestigiosa gara podistica internazionale “La Normanna”, svoltasi a Mileto.

I due forti atleti africani, al termine di una gara combattuta e intensa, hanno rispettivamente avuto la meglio su Sammy Kipngetich e Celine Iranzi, il primo proveniente dal Kenia, la seconda dal Ruanda. Alle loro spalle, il marocchino Mohammed El Mounim e l’italiana Palma De Leo.

Un’edizione dai grandi numeri, questa del 2017. Nel corso de “La Normanna”, infatti, sono stati letteralmente stracciati i precedenti record cronometrici della corsa. Avvantaggiati dal temporaneo calo delle temperature, i due vincitori delle corse, maschile e femminile, hanno, nello specifico, percorso i dieci chilometri dell’impegnativo tracciato urbano nei rispettivi tempi di 29:21 e 33:53, appunto nettamente inferiori ai record precedenti. Dieci, addirittura, sono stati gli atleti scesi sotto i 32 minuti.

L’edizione 2017 de “La Normanna” ha, tra l’altro, rappresentato l’ennesima scommessa vinta per Salvatore Auddino. Affiancato dalla sua “ombra” Rossella Artusa e dagli altri esponenti della poliedrica associazione sportiva “MiletoMarathon”, il patron della manifestazione anche quest’anno ha, infatti, proposto tra le mura della cittadina normanna una corsa podistica internazionale di grande livello, curata in ogni minimo dettaglio e del tutto degna delle grandi classiche dell’atletica italiana.

Dopo l’assaggio della “festa dello sport” che sin dal tardo pomeriggio si è avuto con tanti grandi e piccoli appassionati del podismo (splendida la testimonianza data in carrozzina da Francesco e dal “fido” Rocco) impegnati nella “non competitiva”, il numeroso pubblico presente alle 20 circa ha potuto assistere ad una gara, come detto di grande livello, sullo splendido tracciato disegnato dal patron Auddino e omologato Fidal sulla distanza dei dieci chilometri.

Accompagnati dalla voce di Neri Ballati, speaker ufficiale delle maratone di Roma e Firenze, ai nastri di partenza si sono presentati poco meno di 300, tra atleti ed atlete, fra cui il meglio del podismo internazionale. Il pubblico, sullo splendido tracciato urbano, ha potuto quasi toccare con mano i singoli partecipanti, dal più famoso a quello meno dotato tecnicamente. Lo spettacolo dell’edizione 2017 de “La Normanna” si è concluso con la suggestiva e partecipata cerimonia di premiazione dei vincitori, svoltasi sulla pedana allestita per l’occasione in Piazza Pio XII alla presenza del vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Luigi Renzo, e, tra gli altri, dell’assessore comunale al bilancio Giuseppe Cupi.

Articoli correlati

top