Rifiuti abbandonati a Ionadi, Amministrazione e cittadini insieme per ripulire le strade

Al via una giornata ecologica in collaborazione con Riciclia, Wwf, Anas, GM dimensione ecologica Srl, la Cooperativa “Il Sole che splende”, la Pro loco Ionadi e tutte le scuole del territorio comunale

Al via una giornata ecologica in collaborazione con Riciclia, Wwf, Anas, GM dimensione ecologica Srl, la Cooperativa “Il Sole che splende”, la Pro loco Ionadi e tutte le scuole del territorio comunale

Informazione pubblicitaria

«Istituzioni, associazioni, privati, imprese, scuole e cittadini: insieme per dare un segnale forte a chi ancora si ostina ad inquinare e ad abbandonare i rifiuti, utilizzando strade e zone della città come se fossero discariche». Scatterà domani, primo giugno, a Ionadi, la Giornata ecologica, un appuntamento fortemente voluto dal sindaco Antonio Arena al fine di «promuovere comportamenti virtuosi e corretti nei confronti dell’ambiente che è bene comune». L’iniziativa, condivisa dall’assessore all’Ambiente Giuseppe Lo Bianco e dal consigliere comunale Angela Morello, sarà svolta in collaborazione con Riciclia, Wwf, Anas, GM dimensione ecologica Srl, la Cooperativa “Il Sole che splende”, la Pro loco e tutte le scuole del territorio comunale. «I cittadini sono invitati a partecipare: il ritrovo è fissato alle 8.30 in piazza Santa Tecla a Nao, dove, dopo il saluto del sindaco e dei componenti dell’Amministrazione comunale vi sarà l’apertura dei lavori». 

«Gli interventi di bonifica procederanno su più fronti – spiega il consigliere comunale Angela Morello, coordinatrice dell’iniziativa – da un lato avremo gli operatori Anas che insieme ai dipendenti comunali ed i volontari, previa gestione della sicurezza stradale, si occuperanno di bonificare i margini stradali della Strada statale 18, nel tratto Ionadese che va da Baracconi, Nao sino a Vena di Ionadi, arteria spesso preda di abbandono selvaggio di spazzatura lungo i margini stradali. Dall’altro lato, amministratori, volontari, insieme ai cittadini presenti, suddivisi in opportuni gruppi, ci rimboccheremo le maniche per ripulire alcuni siti, che nonostante le continue bonifiche continuano ad essere incivilmente utilizzati come discariche abusive: vedi località Contura nei pressi del cimitero di Ionadi, località Caravizzi a Ionadi, località Fontana Rosa nei pressi della chiesa Gesù Salvatore a Vena di Ionadi. Serve dare un segnale forte a chi ancora si ostina a comportarsi in maniera incivile – conclude la consigliera Morello -. Noi ce la stiamo mettendo tutta, ma c’è bisogno di un cambio di mentalità. Questa sarà un’occasione per essere tutti in prima linea nella tutela e nella salvaguardia del nostro territorio che merita la massima attenzione, cura e rispetto». 

Contestualmente, a partire dalle 9, inizierà la visita alle scuole di Pino Paolillo, responsabile Wwf Calabria, e alla presenza di Ermete Mille, cittadino di Pizzo, recentemente premiato per le buone azioni svolte a tutela del territorio). «Mentre per gli alunni delle scuole di Ionadi e Nao, che lo scorso inverno hanno partecipato insieme agli insegnanti ai laboratori sul riciclo organizzati da Riciclia – conclude la nota -, sarà l’occasione di esporre i bellissimi lavori realizzati con materiale da riciclo, in particolare la plastica. Un impegno che sottolinea ancora una volta la grande attenzione delle giovani generazioni nei confronti della salvaguardia ambientale, tant’è che sono proprio i più piccoli, esempio per tutta la cittadinanza, i primi utilizzatori degli ecocompattatori Riciclia, che rilasciano sconti in cambio di bottiglie in plastica, flaconi e lattine».

LEGGI ANCHE:

Rifiuti abbandonati, tra Mileto e Ionadi è sempre più emergenza

Discariche e sterpaglie, sopralluogo lungo la provinciale Vibo-Stefanaconi

Pizzo, la storia di Ermete che da anni pulisce la strada dove fa jogging (VIDEO)

Salta ancora il numero legale, Ato rifiuti di Vibo verso il commissariamento

Rifiuti ai bordi delle strade fra Mileto e Ionadi, lo “spettacolo” continua