giovedì,Luglio 29 2021

Torrente Sant’Anna a Bivona, Soriano (Pd) chiede maggiore attenzione

Il consigliere dem al Comune di Vibo presenta una apposita interrogazione per conoscere quali iniziative l'amministrazione Limardo intende adottare per scongiurare il possibile inquinamento del fosso

Torrente Sant’Anna a Bivona, Soriano (Pd) chiede maggiore attenzione
Fosso Sant'Anna a Bivona, immagine di repertorio

«Da anni si parla ciclicamente del fosso Sant’Anna e degli effetti negativi che ha sul mare di Bivona. Sono i dati Arpacal a certificarlo ogni qualvolta le analisi ed i valori in prossimità delle foce risultano non conformi a quelli previsti dalla legge». È quanto riferisce in una nota il consigliere comunale del Partito democratico, Stefano Soriano che spiega: «Ogni anno quando le acque del Sant’Anna vengono deviate nel depuratore il mare adiacente il fosso ha dei miglioramenti evidenti. Ho più volte posto l’attenzione su questa situazione anche durante la mia esperienza come consigliere provinciale e tuttavia ancora oggi non si è riusciti  a risolvere questo atavico problema».

Il consigliere Soriano

Il rilancio del turismo costiero

E ancora: «Tutte le amministrazioni che si susseguono nel comune di Vibo vogliono, almeno nelle intenzioni, rilanciare il turismo costiero. Ma come si fa a farlo – si chiede l’esponente dem – se primariamente non si ha un mare pulito? A questo proposito ho presentato un’interrogazione al sindaco per il prossimo consiglio comunale con la quale chiedo di conoscere le iniziative intraprese dall’amministrazione comunale, per quanto di sua competenza, con riguardo al possibile inquinamento del fosso Sant’Anna, e,  nel merito di queste iniziative, sapere se l’amministrazione comunale intende convocare una conferenza di servizi con la Regione Calabria e la Provincia di Vibo Valentia, al fine di verificare eventuali scarichi  presenti nel Sant’Anna da cui potrebbero provenire questi liquami che vengono trasportati dal fiume verso il mare».

Il Comune di Vibo

«Ritengo – conclude Soriano – che ai programmi presentati in campagna elettorale debbano seguire i fatti altrimenti ci si limita solo a fare degli spot buoni solo per il periodo delle elezioni ma che vengono prontamente rimessi nel cassetto subito dopo.

Articoli correlati

top