giovedì,Ottobre 6 2022

Vibo Marina, controlli sui rifiuti indifferenziati: “scovati” diversi trasgressori – Foto

In azione gli agenti della polizia municipale su esplicito indirizzo dell’assessore comunale all’Ambiente Vincenzo Bruni. Elevate numerose sanzioni. Nel mirino anche la città capoluogo

Vibo Marina, controlli sui rifiuti indifferenziati: “scovati” diversi trasgressori – Foto
Rifiuti indifferenziati non conformi "scovati" dalla Polizia municipale

È cominciata nella serata di ieri a Vibo Marina una massiccia e articolata attività di controllo da parte degli agenti della Polizia municipale del Comune di Vibo Valentia, su esplicito indirizzo dell’assessore comunale all’Ambiente Vincenzo Bruni, sul rifiuto indifferenziato non conforme alle direttive previste dal servizio attualmente in atto. La stessa attività di controllo verrà riproposta nella giornata di oggi, probabilmente in serata, anche a Vibo città. Nel corso dei controlli gli agenti della Polizia locale hanno applicato diversi bollini gialli e rossi di avviso e il rifiuto non è stato ritirato da parte degli operatori ecologici della Ecocar. Elevate sul posto anche diverse sanzioni, mentre, dopo gli adeguati accertamenti del caso, altre sanzioni saranno eseguite direttamente dalla sede del comando della Polizia municipale. [Continua in basso]

L’assessore Vincenzo Bruni

«Le foto che abbiamo scattato – ha dichiarato il rappresentante della giunta presieduta dal sindaco Maria Limardo – rappresentano una piccola parte degli interventi fatti fra ieri sera e stamattina nella zona A di raccolta dell’indifferenziato. Confermo che il rifiuto non conforme non è stato assolutamente ritirato e mi complimento con quei cittadini, e non sono stati pochi, che fra ieri sera e stamattina hanno ritirato il proprio rifiuto per poi differenziarlo a casa ed esporlo nuovamente pronto per essere quindi ritirato. La stessa attività sarà avviata nella zona B, Vibo Valentia città, e continuerà puntualmente nei giorni in cui è previsto il ritiro del rifiuto indifferenziato. Fra un mese – ha infine annunciato l’assessore Vincenzo Bruni – conto di avere degli aggiornamenti precisi con i dati dei conferimenti per avere contezza del danno ambientale ed economico che si riversava sulla città».

Qualche tempo fa l’accorato appello del sindaco

Il sindaco Maria Limardo e l'assessore Vincenzo Bruni
Il sindaco Maria Limardo

Oltre un anno e mezzo è stato il sindaco Maria Limardo a lanciare un accorato appello ai cittadini affinché procedano a un corretto smaltimento dei rifiuti solidi urbano. Come? Differenziando in modo adeguato in casa. «I maggiori problemi – ha chiarito all’epoca il primo cittadino nel corso di una conferenza stampa convocata per fare il punto sul servizio di raccolta – derivano dalla gestione dei rifiuti indifferenziati, vista la carenza di impianti di smaltimento. L’unica strada, dunque, è quella di differenziare il più possibile. L’invito è a farlo bene: se le famiglie si abituano a fare una differenziata corretta, l’indifferenziato si riduce al minimo. Serve però grande collaborazione, l’obiettivo è quello di arrivare alla “tariffa puntuale” grazie alla quale ciascuno paga la spazzatura che produce. Questo è il traguardo, nel frattempo sensibilizziamo i cittadini ricordando loro giorno per giorno ciò che va conferito. Certo, restano sacche di inciviltà. Ci sono modelli di cittadino che non sono cittadini modello, ma su questo fronte vigileremo sempre più: abbiamo fatto numerose e salate multe, piazzato delle telecamere anche a sorpresa e continueremo a farlo».

Articoli correlati

top