mercoledì,Luglio 24 2024

Filadelfia recupera le aree degradate e chiede i finanziamenti alla Regione

L’amministrazione comunale licenzia il progetto definitivo finalizzato alla partecipazione all’Avviso pubblico della Regione Calabria-Dipartimento territorio e tutela dell'ambiente

Filadelfia recupera le aree degradate e chiede i finanziamenti alla Regione
Il Comune di Filadelfia

L’amministrazione comunale di Filadelfia ha approvato il progetto definitivo finalizzato alla partecipazione all’Avviso pubblico della Regione Calabria-Dipartimento territorio e tutela dell’ambiente, per la concessione ai Comuni della regione Calabria di un contributo per il finanziamento di interventi di riqualificazione e recupero ambientale di aree degradate, approvato con decreto dirigenziale. Il via libera agli elaborati progettuali è giunto con delibera della giunta comunale, presieduta dal sindaco Anna Bartucca. Scopo dell’Avviso pubblico indetto dalla Cittadella regionale è quello, appunto, di «recuperare le aree pubbliche degradate derivanti sia da irrazionali attività antropiche che da cause accidentali». A tale scopo, quindi, il Dipartimento territorio e tutela dell’ambiente «intende concedere – si legge nella delibera – un contributo per il finanziamento di interventi finalizzati al recupero ed alla riqualificazione ambientale di dette aree e diretti in particolare al contrasto dell’illecito abbandono di rifiuti, da effettuarsi a cura delle amministrazioni comunali, facendo comunque salvo il principio “chi inquina paga”». Oggetto dell’Avviso è, pertanto, il finanziamento di interventi di recupero e di riqualificazione ambientale di aree pubbliche degradate, «finalizzati – spiega la delibera approvata dall’esecutivo – al contrasto dell’illecito abbandono di rifiuti attraverso  interventi di rimozione degli stessi, con conseguente miglioramento della qualità e del decoro dell’area interessata, anche con la realizzazione di piccole opere».

Sono ammessi infine, a beneficiare dei contributi previsti i Comuni del territorio calabrese che «non si trovino in posizione debitoria nei confronti dell’amministrazione regionale per importi dovuti a titolo di tariffe sullo smaltimento dei rifiuti e/o connessi al servizio idropotabile reso dalla Regione abbiano provveduto alla sottoscrizione e siano in regola con il pagamento di specifici piani di rateizzazione delle somme dovute dagli enti locali relative, rispettivamente, al servizio di smaltimento dei rifiuti ed al servizio idropotabile resi dalla Regione ai medesimi enti».

LEGGI ANCHE: “AttivaMente per Filadelfia”: «Situazione dei tributi comunali fuori controllo»

A Filadelfia il Comune mette «in sicurezza» piazze e vie del centro: lavori andati a bando

Progetto “Filadelfia sicura”: il Comune pronto a installare la videosorveglianza

Articoli correlati

top