Ambiente, il Comune di Stefanaconi aderisce al protocollo “Plastic free”

Sottoscritto con l'omonima associazione l'accordo che prevede la riduzione dell'impatto dei costi economici e ambientali del ciclo dei rifiuti
Sottoscritto con l'omonima associazione l'accordo che prevede la riduzione dell'impatto dei costi economici e ambientali del ciclo dei rifiuti
Informazione pubblicitaria
Da sinistra Franzè, Greco e Cugliari

Il Comune di Stefanaconi spinge sull’acceleratore in materia di abbattimento della quota di rifiuti da conferire in discarica. Già centro “riciclone”, che ha portato la raccolta differenziata oltre il 76 per cento nel 2020 segnando il record provinciale, la sua Giunta segna ora un altro traguardo dall’alto valore simbolico sottoscrivendo – anche qui primo ente della provincia – un protocollo d’intesa con l’associazione Plastic free.

L’atto, sancito da un’apposita delibera, la n. 8 dell’8 febbraio, prevede l’impegno da parte del Comune verso la riduzione della produzione di rifiuti e dell’impatto ambientale generato dagli stessi; l’incremento e la valorizzazione della raccolta differenziata, diminuendo ancora di più la percentuale di rifiuto indifferenziato a favore della quota destinata al recupero; l’obiettivo di rendere più economico lo smaltimento dei rifiuti, aumentando la quota di rifiuti destinati verso forme di conferimento meno costose (recupero, compostaggio). Non a caso il progetto “Plastic free” si declina sulla base di quattro “R”: riduci, riutilizza, ricicla, recupera.

Il protocollo reca la firma dell’assessore all’Ambiente Emanuele Franzè e del delegato provinciale dell’associazione Plastic free Gregorio Greco. «La condivisione di una politica ambientale che mira a ridurre e gradualmente eliminare l’uso della plastica – ha affermato Franzè -, rende il progetto nobile nei suoi intenti, soprattutto per gli effetti prodotti nel salvaguardare l’ambiente e la salute. Sensibilizzare e sensibilizzarci rispetto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti – ha aggiunto il delegato all’Ambiente – è un dovere per chiunque si ritiene essere un cittadino responsabile. Il nostro Comune ha ormai intrapreso un percorso preciso raggiungendo percentuali importanti nella raccolta differenziata, essendo il paese con la percentuale più alta in provincia. Primo Comune del Vibonese anche nell’aderire al progetto “Plastic Free”».

Per il vicesindaco Fortunato Cugliari si tratta di «un passaggio amministrativo fondamentale per il nostro paese di cui mi sento particolarmente orgoglioso. L’adesione a Plastic free pone le basi per un percorso virtuoso capace di ridurre al minimo l’uso della plastica e sfruttare il potenziale riutilizzo di un materiale sempre più presente nelle nostre case». Per il sindaco Salvatore Solano, infine, l’adesione al protocollo rappresenta un «valore aggiunto alla nostra politica ambientale».