Carattere

Il provvedimento emesso dal tribunale di Vibo su richiesta della Procura distrettuale riguarda quote societarie, un complesso aziendale, un fabbricato, un terreno e diversi rapporti bancari e finanziari

Cronaca

I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Catanzaro, coordinati dal procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, e dal sostituto procuratore, Camillo Falvo, hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro di beni per un valore di oltre 700mila euro, emesso dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Vibo Valentia su richiesta della Procura distrettuale. Destinatario della misura è Fortunato Loschiavo, 36 anni, di Mileto, coinvolto nell’operazione “Stammer” condotta dal Gico della Guardia di finanza di Catanzaro e culminata, nel mese di gennaio 2017, con l’arresto di 54 persone, ritenute responsabili a vario titolo di traffico di stupefacenti. La stessa operazione aveva consentito di disarticolare un’organizzazione estremamente complessa, composta da diversi sodalizi criminali riconducibili alla ‘ndrina Fiarè di San Gregorio d’Ippona, ai Pititto-Prostamo-Iannello di Mileto e al gruppo egemone a San Calogero, con la sostanziale partecipazione delle più note consorterie della Piana di Gioia Tauro e della provincia di Crotone. Le indagini patrimoniali condotte dagli investigatori del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Catanzaro, prodromiche all’emanazione del provvedimento di sequestro a carico di Loschiavo, hanno consentito di ricostruire in capo allo stesso un notevole complesso patrimoniale il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati e all’attività economica svolta. Il provvedimento di sequestro ha riguardato quote societarie, un complesso aziendale, un fabbricato, un terreno, tutti ubicati nel comune di Mileto, e diversi rapporti bancari e finanziari, il tutto per un valore complessivo stimato, come detto, in oltre 700mila euro.

LEGGI ANCHE: Narcotraffico: processo “Stammer”, le indagini della Gdf e le rotte della cocaina

Narcotraffico: operazione “Stammer”, si costituiscono alla Guardia di Finanza due vibonesi sfuggiti al blitz

Operazione “Stammer”: l’egemonia del vibonese Franco Ventrici nei traffici di cocaina

Operazione “Stammer”, dissequestrate quote societarie a Mileto

Operazione “Stammer”: dissequestrati a Mileto i beni di Mariantonia Mesiano

Narcotraffico: operazione Stammer, 22enne di Mileto ai domiciliari

Operazione Stammer: torna libero Giovanni Franzè di Stefanaconi

Operazione “Stammer”: Pasquale Pititto risponderà da detenuto ai domiciliari

Narcotraffico: operazione “Stammer”, scarcerato Domenico Luccisano

 

Seguici su Facebook