‘Ndrangheta, operazione “Rimpiazzo” contro i Piscopisani: una scarcerazione del Riesame

Il Tdl accoglie le istanze difensive di un altro degli indagati nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro

Il Tdl accoglie le istanze difensive di un altro degli indagati nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro

Informazione pubblicitaria

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro nella giornata di ieri ha disposto la scarcerazione di Francesco Popilio, di Vibo Valentia ma residente a Bologna, coinvolto nell’operazione antimafia della Dda di Catanzaro denominata “Rimpiazzo” contro il clan dei Piscopisani. Il Tdl ha accolto l’istanza presentata dai suoi avvocati Pasquale Grillo e Sergio Mangiavillano, disponendo l’immediata scarcerazione dello stesso. Il provvedimento ne segue altri analoghi sempre da parte del Riesame di Catanzaro nei confronti di alcuni indagati, che continuano a rimanere tali ma senza misure restrittive carcerarie.

LEGGI ANCHE‘Ndrangheta: operazione Rimpiazzo, altre cinque scarcerazioni fra i Piscopisani

‘Ndrangheta: operazione “Rimpiazzo”, resta in carcere Michele Fiorillo

‘Ndrangheta: operazione “Rimpiazzo”, annullate sei ordinanze

‘Ndrangheta, operazione “Rimpiazzo”: il Tdl annulla la custodia in carcere per la Fortuna

‘Ndrangheta: operazione “Rimpiazzo”, torna libero Sorrentino

‘Ndrangheta: operazione “Rimpiazzo” contro i Piscopisani, una scarcerazione