martedì,Maggio 18 2021

Rosanna Scopelliti chiede lo scioglimento del consiglio comunale di Limbadi

La componente della Commissione parlamentare antimafia presenta un'interrogazione per le parole del sindaco Morello all'indirizzo di Lia Staropoli.

Rosanna Scopelliti chiede lo scioglimento del consiglio comunale di Limbadi

La componente della Commissione Antimafia Rosanna Scopelliti ha auspicato lo scioglimento del consiglio comunale di Limbadi per mafia. «Mi stupisco – ha affermato – del pesante silenzio sul comune di Limbadi perché è più che evidente l’esistenza di una stretta rete di rapporti, diretti e indiretti, tra l’amministrazione comunale e le famiglie di ‘ndrangheta di quel paese».

La stessa parlamentare, tra l’altro figlia del giudice Antonino Scopelliti (ucciso dalla criminalità organizzata a Campo Calabro il 9 agosto 1991) ha presentato un’apposita interrogazione nella quale ha scritto: “Il sindaco Giuseppe Morello, all’indomani del suo insediamento, ha dichiarato che la ‘ndrangheta a Limbadi non esiste. Contestualmente, denigra chi la ‘ndrangheta la contrasta realmente: mi riferisco agli attacchi subiti da Lia Staropoli, presidente di ConDivisa, il cui coraggioso lavoro al servizio della Calabria contro le ‘ndrine viene continuamente screditato da Morello e dai suoi sodali”.

Articoli correlati

top