martedì,Luglio 23 2024

‘Ndrangheta, arrestato in Germania il latitante calabrese Salvatore Crivello

Dovrà scontare l’ergastolo perché riconosciuto colpevole di un omicidio consumato a Paola nel 2003

‘Ndrangheta, arrestato in Germania il latitante calabrese Salvatore Crivello

di Marco Cribari
Catturato Salvatore Crivello, uno dei pochi latitanti della ‘ndrangheta cosentina ancora in circolazione. Il 43enne, nom de crime “Il palermitano”, è stato rintracciato e tratto in arresto a Keitum, in Germania. Dovrà scontare l’ergastolo perché riconosciuto colpevole di un omicidio consumato a Paola nel 2003. L’uomo era stato condannato in via definitiva l’11 novembre del 2020 nell’ambito del maxiprocesso “Tela del ragno”, ma riuscì a sottrarsi all’arresto, dandosi alla macchia in circostanze più che rocambolesche. Quel giorno, infatti, la notizia della sentenza lo raggiunge a casa sua, in provincia di Venezia, dove si era trasferito già da diversi anni per rifarsi una vita, entrando addirittura a far parte dei Lagunari.  In precedenza, invece, era stato un soldato del clan guidato a Luciano Martello e, per questo motivo, era sospettato di aver preso parte all’uccisione di Pietro Serpa, esponente del gruppo rivale. Anche lui, dunque, nel 2013 finisce nella rete della Dda di Catanzaro che, in quel periodo, indaga su svariati omicidi di mafia commessi sul Tirreno cosentino dagli anni Settanta fino ai giorni nostri. Continua a leggere su Cosenzachannel.it

LEGGI ANCHE: Rinascita Scott, Giancarlo Pittelli respinge in aula tutte le accuse

‘Ndrangheta nel Crotonese, tre arresti per un delitto di 23 anni fa

‘Ndrangheta, il neo pentito Formosa: «La cosca Crea voleva uccidere l’imprenditore Inzitari»

Articoli correlati

top