mercoledì,Giugno 19 2024

Inchiesta Anas, ecco l’intercettazione integrale tra il leader della Cisal Cavallaro e i Verdini

Il sindacalista vibonese (non indagato) nelle carte dell'inchiesta della Procura di Roma. Tommaso Verdini: «Ha chiesto un po’ di aiuti su Ferrovie».

Inchiesta Anas, ecco l’intercettazione integrale tra il leader della Cisal Cavallaro e i Verdini
Nei riquadri Verdini e Cavallaro

di Pablo Petrasso
«Non ricordo nulla e non c’entro niente con Anas» è la frase con la quale Franco Cavallaro, segretario nazionale della Cisal, ha commentato il caso della sua conversazione con Denis Verdini finita nei faldoni dell’inchiesta della Procura di Roma sui presunti appalti truccati dell’Anas. Cavallaro è estraneo all’inchiesta e riferisce di aver incontrato l’ex senatore «una sola volta», per «un incontro conoscitivo, buongiorno e buonasera». La conversazione tra il sindacalista originario di Dinami e l’ex parlamentare sarebbe uno dei tasselli del sistema e, secondo i pm, guidava le nomine nell’azienda di Stato. È il 24 maggio 2022, qualche mese prima delle perquisizioni a Verdini jr che accenderanno i riflettori sul caso: il software degli investigatori cattura l’incontro tra i due. Tommaso Verdini annuncia al padre l’arrivo di Cavallaro, che avviene alle 12,26, come da comunicazione della segretaria. Cavallaro dice a Verdini jr che «una sera di queste vuole presentargli i suoi dell’ente». E poi si rivolge a Denis Verdini per spiegare che conosce «il rapporto che quest’ultimo ha con Massimo Bruno e anche con Giacchetti». Massimo Bruno (non indagato) è uno dei dirigenti di punta di Ferrovie dello Stato, lo stesso con il quale il gruppo cerca un contatto quando prova a salvare Massimo Simonini, ad in uscita da Anas e successivamente ricollocato come commissario straordinario per gli appalti della statale 106. Diego Giacchetti (anche lui non indagato) è, invece, uno dei manager di Anas: ricopre dal 17 gennaio 2022 il ruolo di direttore delle Risorse umane. La conoscenza tra Cavallaro e Verdini non sarà certo profonda ma questi rapporti erano, evidentemente, conosciuti dal capo della Cisal. Continua a leggere su LaCnews24.it

LEGGI ANCHE: Appalti Anas, Cavallaro (Cisal) nelle intercettazioni con Verdini: «Quello che non puoi fare tu, faccio io»

“Maestrale”: l’asse Catanzaro-Napoli e le indagini sul Ministero del Lavoro e il leader della Cisal

Corruzione: chiesto il processo per il vibonese Franco Cavallaro, segretario del sindacato Cisal

Articoli correlati

top