martedì,Maggio 18 2021

Lavori al cimitero, Il Comitato ringrazia «quanti si sono prodigati»

Si è molto lavorato per assicurare il massimo decoro in occasione della ricorrenza dei defunti. Lunedì la benedizione della nuova croce.

Lavori al cimitero, Il Comitato ringrazia «quanti si sono prodigati»

Una ricorrenza molto sentita che, quest’anno, assume un «significato particolare» in un luogo, il cimitero di Vibo Valentia, nel quale «dall’inizio del mese di ottobre sono stati avviati i lavori di sistemazione dei viali dissestati». È la ricorrenza del 2 novembre, e a riferirlo è il Comitato pro-cimitero di Vibo che esprime pubblicamente la «viva e sincera commozione di tutti i componenti per l’aiuto ricevuto da alcune aziende che hanno realizzato una croce in ferro su un basamento di pietre (foto in basso), collocato poi nella parte centrale del luogo sacro».

Il comitato rende noto che nella giornata dedicata ai defunti, «dopo la santa messa celebrata dal vescovo nella cappella comunale», si «procederà in processione per raggiungere la croce per la benedizione». Ancora, i rappresentanti del Comitato, Pietro Antonio Iannello e Mariano Piro, ringraziano «il sindaco Elio Costa e l’intero consiglio, il dirigente Nesci, tutti gli impiegati e quanti si stanno prodigando a rendere il cimitero un’area che non crei disagi e difficoltà, in particolare a chi ha problemi di mobilità ridotta ed anziani, dando loro la possibilità di recarsi a fare visita e pregare sulla tomba dei propri cari senza aggiungere altra sofferenza e dolore». Ancora, gratitudine viene espressa al prefetto Giovanni Bruno «il quale si è da subito schierato e ci ha supportato in ogni nostra iniziativa sin dalle prime denunce, organizzando specifici incontri fra la precedente Amministrazione e il Comitato per trattare le varie problematiche».

Nuovi interventi sono stati poi concordati con l’assessore deputato ai servizi cimiteriali, Francesco Alessandria, il quale, riferiscono dal Comitato, ha assicurato «interventi di predisposizione di cavidotti per l’impianto elettrico, incremento delle fontanelle dell’acqua, potenziamento o sturatura delle condotte di raccolta di acque, interventi sul viale lato sinistro (adiacente al muro di cinta) e sul viale trasversale. È stata poi rimossa – ricorda il Comitato – l’ultra decennale transenna-recinzione, presente lungo via Paolo Orsi e sarà prossima anche la relativa e definitiva sistemazione eliminando anche la condizione di pericolo». Un plauso, inoltre, «va tributato all’impresa Franzè che, con il massimo impegno, si è prodigata per far sì che nella giornata dedicata ai defunti, l’intera area si presentasse ai visitatori con un aspetto decisamente migliore rispetto gli anni precedenti».

top