mercoledì,Maggio 18 2022

Focolaio a Piscopio, il direttore sanitario dell’Asp: «Si valuti la zona rossa»

Miceli si dice preoccupato dall’alto numero di casi positivi al Covid e ritiene che la Regione dovrebbe prendere in considerazione il provvedimento restrittivo nonostante domani la Calabria torni in zona arancione

Focolaio a Piscopio, il direttore sanitario dell’Asp: «Si valuti la zona rossa»

Preoccupa il focolaio di Piscopio e l’Asp auspica il mantenimento della zona rossa, anche se domani la Calabria tornerà in zona arancione secondo il “calendario” nazionale previsto dai provvedimenti varati dal Governo

«Bene farebbe il presidente facente funzioni Nino Spirlì a dichiarare Piscopio zona rossa. La situazione è molto delicata», è quanto afferma il direttore sanitario dell’Asp di Vibo Valentia, Michelangelo Miceli.

Contattato mentre era in viaggio per il policlinico di Catanzaro, dove insieme ad altri medici, infermieri e oss vibonesi sarà tra i primi in Calabria ad essere vaccinato contro il Covid, Miceli conferma la preoccupazione per una situazione che potrebbe aggravarsi ulteriormente senza misure adeguate che limitino fortemente gli spostamenti.

A Piscopio, popolosa frazione della città capoluogo, sono stati accertati 46 casi positivi al tampone molecolare, su un totale di 78 test eseguiti.

E intanto al drive in allestito al palazzetto dello sport di Vibo Valentia proseguono i tamponi. Stamattina saranno eseguiti circa 150 test, la maggior parte dei quali proprio su persone provieniti da Piscopio.

Articoli correlati

top