giovedì,Aprile 18 2024

Al maestro Reginaldo D’Agostino il diploma accademico honoris causa

Il pittore, scultore, liutaio originario di Spilinga ha dedicato tutta la sua vita all’arte e alla musica. La cerimonia si terrà all’Auditorium Spirito Santo

Al maestro Reginaldo D’Agostino il diploma accademico honoris causa

Salvatore D’Agostino, detto Reginaldo, pittore, scultore, ceramista, suonatore e liutaio, tra i più importanti del territorio calabrese, sarà insignito honoris causa del diploma accademico di secondo livello in didattica della musica. La cerimonia di conferimento del massimo riconoscimento accademico si terrà domani, giovedì 23 marzo 2023, alle ore 18:00 presso l’Auditorium Spirito Santo. Nato a Spilinga nel 1939 in una famiglia di quindici figli, il maestro Reginaldo vive la guerra, conosce povertà e fame ma già all’età di sei anni, rivelando una certa predisposizione verso tutto ciò che è arte, dalla scultura, pittura, a passare per la musica ed, infine, alla lavorazione del ferro, viene indirizzato da un artigiano locale, chiamato “Zu Brunu”, figura alla quale l’artista è rimasto particolarmente legato, alla passione per gli strumenti musicali ed in particolare alla lira. Con curiosità e vivace intelligenza ne studia la meccanica ed i codici, del periodo dal 300 al 500, che applica non solo alla lira ma anche ad altri strumenti antichi che si affretta a costruire o restaurare. [Continua in basso]

Diverse le amicizie con artisti ed intellettuali del Novecento, da Berto a Quasimodo, con attori quali Raf Vallone ed Enrico Maria Salerno, il giornalista Raffaele Mazzarella e Ricciotti Lazzero, nonché professori Universitari come Lombardi Satriani, Diego Carpitella, Ilario Principe e Joseph Lopreato, ordinario di sociologia e preside della facoltà di sociologia all’Università del Texas. Il direttore del Conservatorio Vittorino Naso in una dichiarazione ha sottolineato come con questa occasione il conservatorio non solo focalizzi l’attenzione su Reginaldo D’Agostino, una delle più grandi personalità del territorio che si è distinto per originalità e creatività ma sottolinei la continuità fra passato e presente attraverso la presentazione dell’Orchestra da camera del Conservatorio composta da giovani talenti allievi dell’Istituto che collaborano con i docenti disponibili.

Al termine della cerimonia, si proseguirà con il terzo appuntamento della stagione concertistica musicale 2023 organizzata dal Conservatorio di Musica “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia e da Ama Calabria. L’Orchestra da Camera del Conservatorio Torrefranca diretta dal maestro Eliseo Castriglianò e la voce narrante di Pierpaolo Bonaccurso, attore, regista e pedagogo, sapranno coinvolgere gli spettatori nell’atmosfera sognante di due favole in Musica.

Si partirà con il racconto musicale in due scene “Il fiore di Ekhînos” di Michele Arena e, a seguire, l’esecuzione della favola sinfonica senza tempo “Pierino e il Lupo” di Serghej Prokofiev. Lo spettacolo sarà replicato venerdì 24 Marzo 2023 alle ore 19:00 a Taurianova, presso la Chiesa Ss. Rosario, sabato 25 Marzo 2023 alle ore 18:30 a Simbario, presso il Teatro Francesco De Leo e domenica 26 Marzo 2023 alle ore 19:30 a Melicucco, presso la Chiesa di San Nicola.

LEGGI ANCHE: Vibo, al Conservatorio master class a cura del maestro Bosso

Articoli correlati

top